Ipermnesia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

L'ipermnesia è l'eccessivo sviluppo, ovvero l'ipertrofia, della memoria. Essa può essere transitoria o permanente.

Si riscontra ipermnesia permanente in individui oligofrenici, ovvero i cosiddetti idiots savants, o nelle persone caratterizzate da particolare intelligenza. Sono colpiti da ipermnesia transitoria, invece, gli affetti da depressione o altri disturbi dell'umore, ovvero i soggetti colpiti da paranoia o che presentano alterazioni della coscienza.

In un certo senso può riferirsi all'ipermnesia ciò che accade in stati di ipnosi regressiva, laddove possono riemergere in modo intenso e improvviso ricordi fino a quel momento obliati.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • AA.VV., Psichiatria Clinica, ECIG, Genova, 1995.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]