Iperlipoproteinemia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Iperlipoproteinemia
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 272.0-272.4
ICD-10 (EN) E78.0-E78.5
Sinonimi
Iperlipidemia
Iperlipemia

Con il termine iperlipoproteinemia si indica qualunque alterazione del metabolismo lipidico che determini un aumento di alcuni o tutti i tipi di lipidi e/o lipoproteine nel sangue. Una volta si indicava anche lo stesso concetto con il termine Iperlipidemia. I disturbi sono spesso autosomici recessivi. L'alterazione si può manifestare come ipertrigliceridemia, ipercolesterolemia o entrambe.

Tipologia[modifica | modifica wikitesto]

Eziologia[modifica | modifica wikitesto]

Le cause sono diverse, essenzialmente legate ad un difetto genetico come quella tipo I (8p22) e IB (19q13.2), mentre nella prima riguarda la lipasi lipoproteica il difetto del secondo coinvolge l'apoliproteina C-II.[1]

Terapia[modifica | modifica wikitesto]

La terapia consiste nel controllo della dieta seguita dal soggetto, per una diminuzione delle lipoproteine contenute nel sangue.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Antonio Cao, Bruno Dalla Piccola, Luigi D. Notarangelo, Malattie genetiche. Molecole e geni. Diagnosi, prevenzione e terapia p 181, New York, Piccin, 2004, ISBN 978-88-299-1652-8.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Douglas M. Anderson, A. Elliot Michelle, Mosby’s medical, nursing, & Allied Health Dictionary sesta edizione, New York, Piccin, 2004, ISBN 88-299-1716-8.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]


medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina