Iodato di potassio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Iodato di potassio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare KIO3
Massa molecolare (u) 214,00 g/mol
Aspetto solido bianco
Numero CAS [7758-05-6]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 3,98 (20 °C)
Solubilità in acqua 47 g/l (0 °C)
Temperatura di fusione 560 °C (833 K)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
comburente irritante

pericolo

Frasi H 272 - 315 - 319 - 335
Consigli P 220 - 261 - 305+351+338 [1]

Lo iodato di potassio è il sale di potassio dell'acido iodico. La sua formula è KIO3. Deriva dall'acido iodico, la cui formula è HIO3.

A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco inodore, in ambiente acido si comporta da ossidante, ossia acquistando elettroni riduce il proprio numero di ossidazione mentre fa aumentare quello dell'altra specie coinvolta.

È sovente utilizzato come standard per titolazioni di iodimetria.

Viene anche addizionato al sale da cucina per produrre sale iodato.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Sigma Aldrich; rev. del 13.01.2012
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia