Io sono Helen Driscoll

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Io sono Helen Driscoll
Titolo originale A Stir of Echoes
Autore Richard Matheson
1ª ed. originale 1958
1ª ed. italiana 1968[1]
Genere romanzo
Sottogenere horror
Lingua originale inglese

Io sono Helen Driscoll (A Stir of Echoes) è un romanzo horror di Richard Matheson del 1958.

La trama[modifica | modifica wikitesto]

Tom vive tranquillamente nella provincia californiana con la moglie Anne ed il giovane figlio Richard. I suoi vicini sono cordiali, anche se un po' invadenti.

Una sera partecipa ad una festa che vede riunita la sua famiglia, i suoi vicini, e suo cognato Phil. Quest'ultimo, per animare la serata, dichiara di essere in grado di ipnotizzare chiunque, e fargli poi compiere atti che da sveglio non farebbe mai. Sarà proprio Tom ad essere scelto come cavia per l'esperimento di Phil.

Tom si risveglia fra l'ilarità generale, ed apprende di essere stato ipnotizzato da Phil e di aver fatto delle cose ridicole. La serata finisce, e Tom è imbarazzato per quello che può aver fatto sotto ipnosi.

Quella notte, però, mentre cerca di addormentarsi, Tom ha una visione: c'è una donna in soggiorno... e riesce a vederle attraverso. Quando in seguito cerca di convincere gli altri di aver visto uno spettro, nessuno gli crede, così come nessuno crede ai malori che lo colgono, ed al fatto che sembra in grado di prevedere alcune disgrazie che avvengono.

Tom, infatti, scopre che dopo essersi svegliato dall'ipnosi la sua mente si è trasformata in un canale aperto alle onde telepatiche. Scopre di poter leggere i pensieri di chi lo circonda e di prevedere gli eventi negativi che stanno per svolgersi.

La sua vita è sconvolta, perché Tom ha crisi frequenti, e quasi ogni notte sente la presenza dello spettro. Ma chi è la donna? Perché gli compare solo quando è in casa? Potrà Tom tornare ad una vita normale?

Il romanzo[modifica | modifica wikitesto]

Romanzo carico di tensione e ricco di avvenimenti, conferma la fama di Richard Matheson di autentico esperto del thriller.

Il titolo italiano è stato scelto probabilmente per richiamare l'altro famoso romanzo dell'autore, Io sono leggenda (I Am Legend, 1954), ma così facendo si svela subito l'identità dello spettro visto da Tom, cosa che non succede con il titolo originale A Stir of Echoes (letteralmente "Un miscuglio di echi"), che anzi rende meglio ciò che accade al protagonista.

Il romanzo esce in Italia il 21 giugno 1959 nella collana fantascientifica Urania (numero 206). Nella stessa collana viene ristampato il 17 novembre 1968 (numero 501).

Nel 1999 il regista David Koepp dirige la trasposizione cinematografica del romanzo, Echi mortali (Stir of Echoes), con Kevin Bacon nel ruolo del protagonista.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Tom Wallace: protagonista
  • Anne Wallace: sua moglie, incinta
  • Richard Wallace: suo figlio bambino
  • Phil: suo cognato, studente universitario
  • Frank, Elizabeth, Ron, Elsie: vicini di casa


Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Catalogo SBN. URL consultato il 21 marzo 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura