Io, Semiramide

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Io, Semiramide
Titolo originale Io, Semiramide
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 1962
Durata 100 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere Storico
Peplum
Regia Primo Zeglio
Soggetto Alberto Liberati
Primo Zeglio
Luigi De Santis
Sceneggiatura Alberto Liberati
Primo Zeglio
Luigi De Santis
Fotografia Alvaro Mancori
Montaggio Alberto Gallitti
Musiche Carlo Savina
Scenografia Franco Lolli
Trucco Maria Baroni
Interpreti e personaggi

Io, Semiramide è un film storico-peplum del 1962 diretto da Primo Zeglio.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Semiramide è la bella regina del popolo degli assiri, durante il suo regno l'Assiria raggiunge uno dei periodi di maggiore splendore, e per coronare i suoi successi dà l'ordine di costruire la grande città di Babilonia.

Semiramide è innamorata di Kir, un principe reso schiavo che la ricambia, la loro vita trascorre felice e senza preoccupazioni.

I cospiratori riescono a togliere Kir alla regina e lo convincono che sia stato tradito da Semiramide con un altro uomo; Kir furioso si mette a capo della cospirazione contro la sua amata.

Scoperta la verità Semiramide si avvelena bevendo da una coppa avvelenata, Kir trova il corpo e decide di bere anch'egli dalla stessa coppa avvelenata trovando anch'egli la morte.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema