Invenzioni e Sinfonie di Johann Sebastian Bach

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Prime battute della prima invenzione

Le Invenzioni e Sinfonie di Johann Sebastian Bach, più comunemente chiamate Invenzioni a due e tre voci, sono una raccolta di composizioni per clavicembalo di Johann Sebastian Bach.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le prime origini delle Invenzioni e Sinfonie di Johann Sebastian Bach si ritrovano nel Clavierbüchlein für Wilhelm Friedemann Bach, libretto di composizioni scritte da Johann Sebastian Bach per il suo primogenito Wilhelm Friedemann Bach. Sull'autografo, custodito nella libreria della scuola di musica della Yale University a Newhaven (Connecticut, USA), si legge "iniziato a Köthen il 22 gennaio 1720" e le composizioni vengono indicate con "Preamboli e Fantasie".

Preamboli e Fantasie Invenzioni e Sinfonie
1 Do maggiore Do maggiore
2 Re minore Do minore
3 Mi minore Re maggiore
4 Fa maggiore Re minore
5 Sol maggiore Mi bem maggiore
6 La minore Mi maggiore
7 Si minore Mi minore
8 Si bem maggiore Fa maggiore
9 La maggiore Fa minore
10 Sol minore Sol maggiore
11 Fa minore Sol minore
12 Mi maggiore La maggiore
13 Mi bem maggiore La minore
14 Re maggiore Si bem maggiore
15 Do minore Si minore

In una seconda rielaborazione fatta da Bach, fra le tante modifiche, vengono cambiati anche i nomi delle composizioni con "Invenzioni e Sinfonie" I due gruppi di composizioni sono composti secondo il criterio tonale di due scale, una ascendente e una discendente. Di "Invenzioni e Sinfonie" ci sono due manoscritti autografi, custoditi nella biblioteca statate tedesca di Berlino. Uno di questi due autografi è del 1723 e le Invenzioni precedono le Sinfonie (come nel Clavierbüchlein); la successione tonale dei pezzi è in ordine ascendente. Nel frontespizio di questo autografo lo stesso Bach scrive:

« Metodo efficace con cui si presenta in forma chiara agli appassionati del clavicembalo[1] e soprattutto a coloro che sono desiderosi di apprendere, non soltanto (1) come si suona correttamente a due voci, ma anche (2) come si può arrivare, man mano che l'allievo progredisce, a far buon uso di tre voci obbligate e ottenere così non soltanto delle buone invenzioni, ma poterle pure bene eseguire e soprattutto acquistare l'arte del cantabile e il gusto della composizione »
(Joh. Seb. Bach, Maestro di Cappella di Sua Altezza il Principe di Anhalt-Köthen, Anno Christi 1723)

L'altro autografo, forse scritto a Köthen, non ha data; qui ogni Invenzione è seguita dalla relativa Sinfonia di stessa tonalità; anche qui ; la successione tonale dei pezzi è in ordine ascendente.

Mentre tra i "Preamboli e Fantasie" e le "Invenzioni e Sinfonie" ci sono diverse differenze musicali, tra i due diversi manoscritti delle "Invenzioni e Sinfonie" le differenze stanno solo negli abbellimenti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La parola originale in tedesco nel manoscritto è "Clavires", con cui si può intendere clavicembalo o clavicordo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Invenzioni a due voci, J.S.Bach, revisione di Carlo Pestalozza, Urtext Ricordi, Milano.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica