Introduzione all'antropologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Introduzione all'antropologia
Introduzione all'antropologia.jpg
Una scena del film
Titolo originale Erogotoshi-tachi yori: Jinruigaku nyûmon
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1966
Durata 128 min
Colore B/N
Audio sonoro
Genere drammatico
Regia Shohei Imamura
Soggetto Akiyuki Nosaka
Sceneggiatura Shohei Imamura, Koji Numata
Produttore Kazuo Inoue
Fotografia Shinsaku Himeda
Montaggio Mutsuo Tanji
Musiche Toshiro Kusunoki, Toshirô Mayuzumi
Interpreti e personaggi

Introduzione all'antropologia è un film del 1966, diretto da Shohei Imamura e tratto dal libro di Akiyuki Nosaka I maestri dell'Eros.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La vita lavorativa di Ogata presenta diversi problemi, sia con la giustizia, in quanto commerciante di riviste pornografiche, sia con la yakuza, interessata alla barberia della sua compagna Haru, già vedova del suo precedente marito. La vita familiare è ugualmente complicata, a causa della malattia di Haru e del pessimo rapporto che lui ha con i figli di lei Keiko e Koichi. Il giorno in cui Ogata scopre di provare attrazione per la figliastra quindicenne Keiko, la già precaria situazione familiare subisce un duro colpo; Haru viene ricoverata in gravi condizioni all'ospedale per poi morire in preda alla follia, Koichi diviene uno sbandato, Keiko entra in una gang e si fidanzando con il boss. Lo stesso Ogata, viene arrestato e successivamente perde tutti i soldi investiti nella pornografia. Nonostante gli accadimenti, Ogata troverà il modo di ripartire, buttandosi a capofitto nel progetto di una bambola gonfiabile.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema