Interstate Airlines

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Interstate Airlines
Logo interstate airlines.jpg
Codice IATA I4
Codice ICAO FWA
Descrizione
Hub Maastricht-Aachen
Flotta 1
Azienda
Sede Maastricht
Persone chiave Roberto Stinga
Nico Hemmer
Sito web www.interstateairlines.com
Voci di compagnie aeree presenti su Wikipedia

Interstate Airlines (nome completo: Interstate Airlines B.V.) è una compagnia aerea olandese con sede a Maastricht attiva nei settori del trasporto passeggeri, cargo, postale e charter.
È stata attiva in Italia dal 19 dicembre 2005 al 5 novembre 2006 con base a Reggio Calabria.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Interstate Airlines è un operatore wet lease, che noleggia i propri velivoli, completi di equipaggio (formula ACMIAircraft, Crew, Maintenance, Insurance), per voli di linea e charter, trasporto merci e postale o per qualunque altra esigenza di chi affitta i velivoli.
Attualmente la flotta è composta da ATR 42-500 e Airbus A300F e prossimamente saranno disponibili anche Boeing 747F e Boeing 737.

Ha svolto l'attività in Italia attraverso la società Consulta S.r.l. con sede a Roma.

Interstate Airlines è un operatore di trasporto passeggeri, cargo e posta, attività di charter e ogni altro tipo di servizi di trasporto aereo per conto di compagnie, tour operator e spedizioni aeree di ogni genere, anche per conto di governi.

La base operativa è situata nell'aeroporto di Maastricht, in Olanda.

Gli equipaggi sono addestrati secondo gli standard internazionali ed i piloti hanno una notevole esperienza sia su rotte interne che esterne dall'Europa.

I servizi di cabina e le manutenzioni sono continuamente allineati ai più alti standard di sicurezza, affidabilità e performance operative.

Interstate Airlines attualmente opera in Spagna per conto di Regional Wings assicurando collegamenti su Palma, Ibiza e Mahon con due ATR 42-500 trasporto passeggeri.

Un terzo aeromobile verrà aggiunto nei primi mesi del 2006 per operare trasporto merci nella notte e charter durante il giorno.

Opera inoltre a Tolosa in Francia con un Airbus A300 Cargo per conto della United Parcel Service, assicurando i collegamenti notturni con l'hub di Colonia in Germania.

Nei prossimi mesi verranno acquisiti due Boeing 747 Cargo, che opereranno rotte da Maastricht per varie destinazioni in Africa e in Asia, un terzo A300F rafforzerà la flotta cargo in Europa, un Boeing 737 e due ATR 42-500 incrementeranno l'attività di trasporto passeggeri.

Dal 10 luglio 2006 la compagnia olandese ha basato un aereo (ATR42-500 da 44 posti) a Perugia ed ha operato voli da questa nuova base per Milano Malpensa, Roma Fiumicino e Reggio Calabria (via FCO).

Interstate dall'11 ottobre 2006 ha sospeso i voli su Perugia, dal 5 novembre finirà la sua operatività su Reggio Calabria, dove è stata rimpiazzata da ItAli Airlines.

Il "Lunedi nero"[modifica | modifica sorgente]

Il 29 maggio 2006 è il giorno in cui Interstate è più vulnerabile. Il cosiddetto "Lunedì Nero" lancia nel caos più totale la compagnia e lo scalo dello stretto. Centinaia di persone aspettano l'aereo che non arriva. I passeggeri non sanno che il Boeing 737-500 preso in wet-lease da LAL non c'è più. È scaduto il suo contratto con Consulta, e per giunta vengono pagati in ritardo dalla stessa Consulta. I lituani se ne vanno e lasciano Interstate solo col piccolo ATR 42 che deve effettuare un lavoro massacrante. I voli per Pisa e Bologna vengono accorpati come quelli per Genova e Torino. Infine arriva l'aereo sostitutivo che inizia ad operare da Lamezia Terme, perché non aveva la certificazione per atterrare a Reggio. I voli per Bologna e Torino vengono operati da Lamezia Terme e i restanti voli vengono operati dall'ATR basato a Reggio.
Il 30 maggio il Fokker 100, mandato in sostituzione del Boeing, comincia ad operare a Reggio operando i voli per Roma della giornata. Sembra tornata la calma, il Fokker 100 viene sostituito senza problemi all'operativo con un BAe 146 della Hemus Air. Ma la compagnia resta bloccata ancora da inconvenienti tecnici, l'ATR si rompe e il BAe 146 viene bloccato a Bologna perché l'equipaggio non aveva la certificazione per atterrare a Reggio. Un'altra giornata nera per la compagnia olandese. I voli sono bloccati e i collegamenti con Roma vengono cancellati. Alle 18 arriva il Fokker 100 (di proprietà di Trade Air/SunAdria) che opera i voli per Bologna, Torino, Pisa, Genova. Dopo un paio di giorni la situazione torna alla normalità, l'ATR viene riparato e l'equipaggio viene certificato per atterrare a Reggio.
La compagnia per mancanza di fondi taglia le tratte per Cracovia e Genova, le rotte meno redditizie e con più perdite operative, e ottimizza le tratte per Pisa, Bologna, Torino e Roma, destinazioni che sono l'attuale network della compagnia olandese con base a Reggio Calabria.

Flotta[modifica | modifica sorgente]

Aeromobili attivi[modifica | modifica sorgente]

La flotta di Interstate Airlines è costituita dai seguenti aeromobili:

  • 1 ATR-42-500 PH-ISA (44/50 posti) in proprietà

Aeromobili dismessi[modifica | modifica sorgente]

Rotte[modifica | modifica sorgente]

La compagnia operava in Italia con due basi operative: l'Aeroporto di Reggio Calabria e l'Aeroporto di Perugia-Sant'Egidio

Operative[modifica | modifica sorgente]

Nessuna

Non Operative[modifica | modifica sorgente]

Nella prima base, quella dell'Aeroporto di Reggio Calabria erano operati questi voli:

Dalla seconda base, quella dell'Aeroporto di Perugia-Sant'Egidio erano operati questi voli (operativi dal 10/07 al 15/10):

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri collegamenti informativi[modifica | modifica sorgente]