Internet Explorer per UNIX

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Internet Explorer.

Internet Explorer per UNIX
Internet Explorer 5 per Solaris
Internet Explorer 5 per Solaris
Sviluppatore Microsoft Corporation
Ultima versione 5.0 Service Pack 1 (1º novembre 2001)
Sistema operativo Unix-like
Genere Browser
Licenza EULA
(Licenza chiusa)
Sito web microsoft.com/unix/ie/default.asp (archiviato)

Con Internet Explorer per UNIX si intende la serie di Internet Explorer sviluppata per le piattaforme di tipo UNIX, quali Solaris e HP-UX.

Internet Explorer per UNIX offriva alcune funzionalità assenti nella versione per Windows, come i tasti di scelta rapida in stile Emacs e le associazioni ai programmi esterni.

La prima versione di Internet Explorer per UNIX fu la versione 4.0 per Solaris, pubblicata il 24 febbraio 1998.[1] Lo sviluppo terminò con Internet Explorer 5.0 Service Pack 1 il 1º novembre 2001,[2] e il supporto ad Internet Explorer per UNIX cessò completamente nel 2002.

Versioni[modifica | modifica wikitesto]

██ Versione di test

██ Aggiornamento di sicurezza

Versione Versione estesa Crittografia Pubblicato il Supporta
IE4 4.0 beta 5 novembre 1997[3] Solaris
4.0 24 febbraio 1998[1] Solaris
4.01 4.71.2011.4 40 bit, 128 bit 24 agosto 1998[4] Solaris
4.71.2004.9 HP-UX
IE5 5.0 5.00.2013.1312 40 bit, 128 bit 18 marzo 1999[5] Solaris, HP-UX
5.0 SP1 beta 5.00.2013.2002 128 bit 13 marzo 2001[6][7] Solaris
31 agosto 2001[8][9]
5 ottobre 2001[10] Solaris, HP-UX
5.0 SP1 5.00.3314.1001 128 bit 1º novembre 2001[2] Solaris, HP-UX

Sviluppo di Internet Explorer 3 per UNIX[modifica | modifica wikitesto]

Nel maggio 1996, Microsoft iniziò a pensare a un porting di Internet Explorer verso le piattaforme basate su UNIX.[11]

A giugno, Microsoft stabilì un accordo con Bristol Technology per lo sviluppo di una versione di Wind/U da utilizzare per il porting di Internet Explorer da Windows a UNIX. In quel periodo, Bristol Technology aveva anche un contratto con Microsoft che consentiva l'accesso al codice sorgente di Windows fino a settembre 1997.[12][13]

Il 29 luglio 1996, Microsoft annunciò ufficialmente che prevedeva entro la fine dell'anno la pubblicazione di una versione di Internet Explorer per UNIX. Dotandolo di una "funzionalità equivalente a quella fornita con Microsoft Internet Explorer 3.0", Microsoft si proponeva di "rispettare l'impegno di fornire il supporto completo a un browser Web per tutte le principali piattaforme", e di "supportare e promuovere gli standard aperti, compresi HTML, ActiveX e Java."[14]

Tuttavia, in seguito a una controversia sorta nel marzo 1997 tra le due società, e con lo scadere, nel settembre 1997, del contratto con Bristol Technology per l'accesso al codice sorgente di Windows,[13][15] Microsoft cambiò idea e decise di effettuare il porting della versione Windows direttamente all'interno dell'azienda utilizzando l'applicazione MainWin XDE di Mainsoft,[16] il principale rivale di Bristol Technology[12] (impiegandola in seguito anche per il porting di Windows Media Player e Outlook Express).[17]

Alla fine, nell'aprile 1997 lo sviluppo di Internet Explorer 3 per UNIX, proprio quando esso era quasi pronto alla pubblicazione,[18] venne definitivamente abbandonato in favore della versione successiva.

Internet Explorer 4 per UNIX[modifica | modifica wikitesto]

Internet Explorer 4 per Solaris beta

Internet Explorer 4.0 per Solaris fu reso disponibile in versione beta il 5 novembre 1997, con una versione finale prevista per il primo trimestre del 1998.[3]

Il 27 gennaio 1998, Tod Nielsen, l'allora manager generale del gruppo Microsoft per le relazioni degli sviluppatori, dichiarò scherzosamente di voler lanciare Internet Explorer 4 per Solaris al museo Ripley's Believe It or Not! di San Francisco, per dimostrare agli scettici che il progetto non era vaporware. In quel mese, Microsoft prevedeva di estendere in un secondo momento il supporto ad altre piattaforme UNIX, come HP-UX, IBM AIX e Irix,[19] anche se per effettuare il porting non avrebbe potuto utilizzare la versione 3.0 di MainWin XDE, in quanto supportava solamente Solaris SPARC, ma la versione precedente, la 2.1, disponibile invece per Solaris SPARC, Solaris Intel, SunOS, Irix, HP-UX e IBM AIX.[16]

Internet Explorer 4.0 per Solaris fu pubblicato il 24 febbraio 1998.[1] Il 24 agosto 1998 fu pubblicata la versione 4.01 per Solaris e HP-UX.[4]

Requisiti di sistema[modifica | modifica wikitesto]

I requisiti di sistema di Internet Explorer 4.0 per Solaris erano:[20]

I requisiti di sistema di Internet Explorer 4.0 per HP-UX erano:[20]

Internet Explorer 5 per UNIX[modifica | modifica wikitesto]

Internet Explorer 5.0 per UNIX venne pubblicato il 18 marzo 1999,[5] e venne aggiornato al Service Pack 1 il 1º novembre 2001.[2]

Internet Explorer 5 Service Pack 1 per Solaris era compatibile solo con il processore SPARC.

Confronto con Internet Explorer 5 per Windows[modifica | modifica wikitesto]

Internet Explorer 5 per UNIX supportava la maggior parte delle funzionalità e delle tecnologie di Internet Explorer 5 per Windows, ma differiva in alcuni aspetti.[21][22]

Per esempio, Internet Explorer per UNIX non supportava i controlli ActiveX scaricabili, né la navigazione e l'organizzazione dei file e delle cartelle locali all'interno della finestra del browser. Altre funzionalità non supportate includevano i filtri e le transizioni CSS, il componente DHTML Editing Control, e le applicazioni HTML.

Internet Explorer per UNIX offriva a sua volta alcune funzionalità assenti nella versione per Windows, come i tasti di scelta rapida in stile Emacs e le associazioni ai programmi esterni.

Stringa di user agent[modifica | modifica wikitesto]

Sistema operativo Processore Stringa di user agent
Solaris 2.5.1 SPARC 5 Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 5.0; SunOS 5.5.1 sun4m; X11)
Sun Ultra Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 5.0; SunOS 5.5.1 sun4u; X11)
Solaris 2.6 Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 5.0; SunOS 5.6 sun4u; X11)
HP-UX 10.20 HP 9000 C-180 Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 5.0; HP-UX B.10.20 9000/780; X11)
HP 9000 K-250 Mozilla/4.0 (compatible; MSIE 5.0; HP-UX B.10.20 9000/802; X11)

Termine dello sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Lo sviluppo terminò con Internet Explorer 5.0 Service Pack 1 il 1º novembre 2001. L'ultimo post del program manager del team di sviluppo, Brion Stone, nel newsgroup ufficiale di Internet Explorer per UNIX risale al 6 novembre 2001.[23] Il supporto ad Internet Explorer per UNIX cessò completamente nel 2002.

La pagina iniziale di Internet Explorer per UNIX fu rimossa dal sito Web di Microsoft nel settembre 2002,[24] sostituita dal messaggio: "Chiediamo sinceramente scusa, ma le tecnologie di Internet Explorer per UNIX non sono più disponibili per il download".[25] Il motivo ufficiale dato da Microsoft fu che "una bassa richiesta di questo download da parte dei clienti non giustificava le risorse richieste per il proseguimento dello sviluppo."[26]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Kenneth R. Saborio, WWW Facts - Browsers, Internet Communications Costa Rica. URL consultato l'8 maggio 2011.
  2. ^ a b c (EN) Brion Stone, Unix Internet Explorer IE5.0 Service Pack 1 for Solaris and HP-UX is released!, Newsgroup "microsoft.public.inetexplorer.unix", 1º novembre 2001. URL consultato il 27 maggio 2011.
  3. ^ a b (EN) Robert McMillan, Microsoft's Internet Explorer 4.0 for Solaris provids GUI-based alternative to Lynx, SunWorld, 5 novembre 1997. URL consultato il 23 aprile 2011.
  4. ^ a b (EN) First Microsoft Browser for HP-UX Strengthens Microsoft's UNIX Offerings; Enterprise Customers to Benefit from Browser Optimization for the UNIX Platform, Microsoft News Center, 24 agosto 1998. URL consultato l'8 maggio 2011.
  5. ^ a b (EN) Bradley Millington, Now Available! Internet Explorer 5 for UNIX with Outlook Express - Final Release, Newsgroup "microsoft.public.inetexplorer.unix", 18 marzo 1999. URL consultato l'8 maggio 2011.
  6. ^ (EN) Brion Stone, Unix Internet Explorer IE5.0 Service Pack 1 Public Beta for Solaris is released!, Newsgroup "microsoft.public.inetexplorer.unix". URL consultato il 27 maggio 2011.
  7. ^ (EN) Internet Explorer 5 Service Pack 1 for Solaris (SPARC) Public Beta, Microsoft, 13 marzo 2001. URL consultato il 27 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 31 marzo 2001).
  8. ^ (EN) Brion Stone, Testbuild Solaris Readme File for UnixIE 5.0 SP1, Newsgroup "microsoft.public.inetexplorer.unix", 9 ottobre 2001. URL consultato il 27 maggio 2011.
  9. ^ (EN) Roberto Soderini, IE5 and Solaris 7, Newsgroup "microsoft.public.inetexplorer.unix", 5 settembre 2001. URL consultato il 27 maggio 2011.
  10. ^ (EN) Brion Stone, New Test builds of UnixIE 5.0 SP1 available for Solaris and HP-UX, Newsgroup "microsoft.public.inetexplorer.unix", 5 ottobre 2001. URL consultato il 27 maggio 2011.
  11. ^ (EN) Dana Gardner, Microsoft leans toward a Unix platform version of its Internet Explorer browser, InfoWorld Electric, 29 maggio 1996. URL consultato il 10 marzo 2011.
  12. ^ a b (EN) Janet C. Hall, Bristol Technology v. Microsoft (PDF), 3 novembre 2000. URL consultato il 10 marzo 2011.
  13. ^ a b (EN) Bristol Technology v. Microsoft, Tech Law Journal, 21 febbraio 2001. URL consultato il 10 marzo 2011.
  14. ^ (EN) Microsoft Strengthens Cross-Platform Commitment For Microsoft Internet Explorer; Announces Version for UNIX, Updated Versions for Mac and Windows 3.1, 29 luglio 1996. URL consultato il 10 marzo 2011.
  15. ^ (EN) Microsoft Files Opposition to Bristol's Motion for Preliminary Injunction, Tech Law Journal, 30 settembre 1998. URL consultato il 10 marzo 2011.
  16. ^ a b (EN) Mainsoft ships first MainWin 3.0 Application as Microsoft launches Internet Explorer on Unix, Mainsoft, 4 marzo 1998. URL consultato il 23 aprile 2011.
  17. ^ (EN) Mainsoft MainWin product and professional services to be used by Microsoft to port Internet Explorer technologies to Unix, Mainsoft, 14 agosto 2000. URL consultato il 10 marzo 2011.
  18. ^ (EN) Getting UNIX Out the Microsoft Door, Microsoft, 16 febbraio 1998. URL consultato l'8 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 30 aprile 1999).
  19. ^ (EN) Bob Trott, Microsoft says Unix browser is on schedule, InfoWorld Electric, 27 gennaio 1998. URL consultato il 23 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 29 agosto 1999).
  20. ^ a b (EN) System Requirements, Microsoft. URL consultato il 24 aprile 2011 (archiviato dall'url originale il 23 ottobre 1999).
  21. ^ (EN) README - Internet Explorer 5 for Solaris with Outlook Express, 2 febbraio 1999. URL consultato il 29 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2002).
  22. ^ (EN) README - Internet Explorer 5 for HP-UX, 17 marzo 1999. URL consultato il 27 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 3 febbraio 2002).
  23. ^ Profilo di Brion Stone, con l'elenco delle ultime attività nel newsgroup "microsoft.public.inetexplorer.unix".
  24. ^ (EN) Gervase Markham, Internet Explorer for UNIX Discontinued, MozillaZine, 19 settembre 2002. URL consultato l'8 maggio 2011.
  25. ^ (EN) Internet Explorer for UNIX, Microsoft. URL consultato il 7 maggio 2011 (archiviato dall'url originale il 13 ottobre 2002).
  26. ^ (EN) Jim Lynch, Who killed IE for Unix?, ExtremeTech, 3 ottobre 2002. (archiviato dall'url originale il 5 ottobre 2002).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Download[modifica | modifica wikitesto]