Institute of Radio Engineers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Institute of Radio Engineers, acronimo IRE, è stata un'organizzazione professionale nel campo delle comunicazioni elettriche "wireless", fondata a New York nel 1912 [1] allo scopo far progredire gli aspetti teorici e pratici delle trasmissioni radio e delle tecnologie associate. Primo presidente dell'Istituto fu Robert H. Marriot (1879-1951) [2]. Nello stesso anno fu costituita la prima commissione IRE per gli standard con il compito di stilare un rapporto per la definizione dei termini [3].

All'epoca l'organizzazione professionale dominante nel campo dell'elettrotecnica era l'American Institute of Electrical Engineers (AIEE), giudicata dai fondatori dell'IRE eccessivamente focalizzata sulle questioni dell'energia elettrica. Inoltre l'IRE, a differenza della AIEE, istituto prettamente statunitense, cercava di assumere un carattere maggiormente sovranazionale. L'Institute of Radio Engineers pubblicò alcune riviste tecniche e partecipò attivamente alla definizione degli standard nel campo delle trasmissioni radio [1].

Nel 1963 l'IRE si fuse con l'AIEE per dar vita all'attuale Institute of Electrical and Electronics Engineers (IEEE), divenuta la maggiore associazione tecnico-professionale del mondo [1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c History of the AIEE - Foundation of the IRE
  2. ^ Presidents of the Institute of Radio Engineers (IRE)
  3. ^ IRE - Beginning of the IRE Standard

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

ingegneria Portale Ingegneria: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ingegneria