Innuendo (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Innuendo (album).

Innuendo
Innuendo screenshot.png
screenshot del video
Artista Queen
Tipo album Singolo
Pubblicazione 14 gennaio 1991
Durata 6 min : 31 s
Album di provenienza Innuendo
Dischi 1
Tracce 2
Genere Rock progressivo
Hard rock
Opera rock
Arena rock
Art rock
Etichetta EMI / Parlophone (UK)
Hollywood Records (USA)
Produttore Queen
David Richards
Registrazione marzo 1989 - novembre 1990
Formati 7", 12", CD
Note
Certificazioni
Dischi d'oro 1
Queen - cronologia
Singolo precedente
(1989)
Singolo successivo
(1991)

Innuendo è la traccia iniziale dell'omonimo album dei Queen del 1991. Fu la prima hit estratta dal disco, raggiungendo la prima posizione della UK Singles Chart nel gennaio dello stesso anno[1]. È una delle canzoni più lunghe dei Queen, nonché la più lunga mai pubblicata come singolo.

Il brano è caratterizzato da una grande contaminazione di stili: mentre le strofe e il ritornello sono scanditi da un tempo hard rock (con alcuni tratti sinfonici), la sezione intermedia mescola flamenco, operetta e progressive rock, facendo grande uso di virtuosismi, tempi dispari e sovraincisioni. Viene considerata "la Bohemian Rhapsody degli anni novanta"[2], per le molte analogie che presenta con quest'ultima, tra cui anche la lunghezza (6 min : 30 s contro i 5 min : 57 s della canzone di A Night at the Opera).

Il titolo del brano significa "insinuazione"

La canzone[modifica | modifica sorgente]

Il tema principale di Innuendo (dall'andamento simile a un Bolero) è scaturito da una jam session tra Brian May, John Deacon e Roger Taylor. Freddie Mercury ha poi aggiunto la melodia e parte del testo, che è stato poi completato da Taylor. Il brano contiene un assolo di chitarra flamenco (suonato in coppia con Steve Howe, storico chitarrista degli Yes[3][4]), seguito da un bridge di influenza classica e di nuovo da un solo, questa volta eseguito dalla chitarra elettrica di Brian May. Questa sezione risulta abbastanza complessa, includendo un pattern di tre battute in un ritmo di 5/4 (poco comune nella musica pop) seguito da quattro battute nel più consueto ritmo di 3/4.

La sezione in cui è presente il verso "You can be anything you want to be" fa sfoggio di una sofisticata orchestrazione, creata in collaborazione con il produttore David Richards usando la popolare tastiera/synth Korg M1. Mercury è stato arrangiatore e co-arrangiatore per orchestra nella sua carriera solista e, nella precedente traccia The Miracle, ha realizzato un interludio in stile Gershwin sempre con la M1.

Come tutti i brani pubblicati dopo il 1986 (anno in cui i Queen tennero il loro ultimo concerto con Freddie Mercury), Innuendo non fu mai eseguita in concerto dalla formazione originale della band. Durante il Freddie Mercury Tribute Concert del 1992, i tre restanti membri la suonarono con Robert Plant al canto. Tale versione comprendeva anche alcune citazioni da Kashmir e di Thank You (canzoni dei Led Zeppelin), mentre veniva completamente eliminato l'assolo di chitarra acustica. Tuttavia, a causa delle sue cattive condizioni di salute, Plant fece una performance scadente (sbagliando e dimenticandosi parte del testo) al punto che fu proprio lui a chiedere espressamente che la canzone venisse tagliata dalla riedizione del concerto in DVD. Inoltre, durante la sezione in 5/4, vi furono anche alcuni errori commessi da Roger Taylor e Brian May.

Tracce del singolo[modifica | modifica sorgente]

Edizione originale 1991, 7"
  1. Innuendo (Album Version) - 6:31 (Queen)
  2. Bijou (Vinyl Edit) - 1:16 (Queen)
Edizione originale 1991, 12"
  1. Innuendo (Explosive Version) - 6:31 (Queen)
  2. Under Pressure (feat. David Bowie) (Album Version) - 4:06 (Queen, Bowie)
  3. Bijou (Vinyl Edit) - 1:16 (Queen)
Edizione originale 1991, CD
  1. Innuendo (Explosive Version) - 6:31 (Queen)
  2. Under Pressure (feat. David Bowie) (Album Version) - 4:06 (Queen, Bowie)
  3. Bijou (Album Version) - 3:36 (Queen)
Riedizione CD 2010 (The Singles Collection Volume 4)
  1. Innuendo (Album Version) - 6:33 (Queen)
  2. Bijou (Album Version) - 3:37 (Queen)

Versioni[modifica | modifica sorgente]

  • Innuendo (Album Version) - 6:31
  • Innuendo (Explosive Version) - 6:31

In alcuni paesi il singolo originario del 1991 uscì, solo in alcuni formati, in una versione leggermente diversa, la "Explosive Version"[5], caratterizzata da un suono simile ad un'esplosione sul finire del brano, in corrispondenza dell'ultimo colpo di grancassa suonato da Roger Taylor.

Videoclip[modifica | modifica sorgente]

Un elaborato videoclip è stato creato per accompagnare il singolo, utilizzando figure di plastilina e riprese in stop-motion in un set che ricostruisce fedelmente un cinema in miniatura. I membri del gruppo appaiono proprio sullo schermo del cinema, riprodotti con una tecnica di animazione che sfruttando spezzoni di video precedenti (come The Miracle, Scandal, Breakthru, The Invisible Man, I Want It All, e scene dal Live at Wembley '86) rielabora l'immagine dei quattro secondo diversi stili: Freddie in quello di Leonardo Da Vinci, Brian in quello vittoriano, Roger in quello di Jackson Pollock e, infine, John in quello di Pablo Picasso. È presente anche un montaggio di video ed immagini storiche.

Una prima versione di questo video fu bandita dalla emittenti televisive americane a causa della presenza di filmati della Guerra del Golfo. Una versione alternativa (senza quei filmati) fu realizzata e mandata in onda relativamente spesso negli USA.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ QueenOnline.com - The Official Queen Website
  2. ^ La nuova Bohemian Rhapsody.
  3. ^ Commento sul brano dal portale Queenitalia.it
  4. ^ Intervista a Steve Howe tratta da stevehowe.com
  5. ^ (EN) Queenpedia-Sessionography. URL consultato il 10-12-2010.