Inizio di primavera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Inizio di primavera
Titolo originale 早春 (Sōshun)
Lingua originale giapponese
Paese di produzione Giappone
Anno 1956
Durata 144 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, commedia
Regia Yasujiro Ozu
Soggetto Kôgo Noda, Yasujiro Ozu
Sceneggiatura Kôgo Noda, Yasujiro Ozu
Fotografia Yûharu Atsuta
Interpreti e personaggi

Inizio di primavera è un film del 1956, diretto da Yasujiro Ozu, con i suoi 144 minuti di durata (nel metraggio originale) è il più lungo tra tutti i film del regista giapponese.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Shoji Sugiyama è un impiegato che lavora a Tokyo, sposato con Masako, la coppia ha perso il loro unico figlio l'anno precedente per via di una malattia.

Durante una gita con i colleghi di ufficio Shoji conosce la segretaria Kaneko con cui trascorre del tempo. Nei giorni seguenti Kaneko fa delle continue avances a Shoji che dopo una iniziale ritrosia accetta e i due intrecciano una relazione clandestina. Masako sospetta che il marito abbia un'amante ma decide di non farne parola, tuttavia è sempre più infastidita dal fatto che Shoji passi del tempo con Kaneko e questo estrania i due coniugi.

Anche gli amici iniziano a sospettare che ci sia qualcosa tra Shoji e Kaneko, e cercano di convincere la donna a lasciare perdere senza successo. Quella sera Kaneko va a trovare Shoji facendo scoprire la loro relazione, causando la rottura tra Shoji e Masako che decide di lasciare il marito e andare a vivere con sua madre.

Shoji, pentito del suo comportamente, decide di trasferirsi accettando un lavoro nella piccola cittadina Mitsuishi lasciando Kaneko che è molto arrabbiata. Shoji cerca di recuperare il rapporto con la moglie e alla fine i due si riappacificano accettando di dimenticare il passato.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema