Infusore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Un infusore è un oggetto tramite il quale possono preparare gli infusi come il e le tisane nella teiera o direttamente nella tazza, evitando l'uso delle bustine-filtro. Rispetto al più diffuso colino ha il vantaggio che dopo un tempo ottimale il tè si può togliere e quindi la bevanda non diventa troppo carica in attesa di essere consumata.

Tipi di infusori[modifica | modifica sorgente]

Tre infusori: a "Uovo", interno di terracotta, interno di metallo.

L'infusore può essere di vari tipi, forme e dimensioni:

  • L'infusore interno alla teiera: è in genere un cilindro reticolato che appoggia sull'imboccatura.
  • infusore in terracotta o porcellana, viene venduto insieme alla tazza tisaniera, ha forma a tronco di cono con forellini. I materiali vetrosi non consentono una bucherellatura fitta come quella dei metalli ma nelle dosi necessariamente ridotte della singola tazza questo non ha importanza.
  • Infusore a retina: simile al precedente, ma interamente composto da una retina metallica, consente di preparare l'infuso in bicchieri o tazze di qualsiasi tipo.
  • Infusore a uovo rigido: è in genere un oggetto metallico, formato da due pezzi concavi perforati, che uniti formano un ellissoide, all'interno va posto l'infuso e successivamente viene chiuso e immerso nell'acqua calda. Una catenella che si fissa al bordo della teiera consente di ripescarlo dopo il tempo voluto.
  • Infusore a cucchiaio: è un cucchiaio da tè con coperchio forato, era diffuso in Inghilterra in passato.
Infusore a cucchiaio

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cucina