Information Research Department

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'Information Research Department (IRD) è stato un dipartimento del Foreign Office britannico, fondato nel 1948 da Christopher Mayhew per contrastare la propaganda sovietica, in particolar modo all'interno del movimento operaio occidentale. La sua attività è stata dismessa nel 1977.

L'IRD in Italia[modifica | modifica sorgente]

Attraverso una meticolosa ricerca portata avanti dagli autori Mario Jose Cereghino e Giovanni Fasanella (i quali hanno potuto accedere a numerosissimi documententi desecretati del governo britannico), è stato possibile far luce sulle attività dell'Information Research Department legate all'Italia.

In Italia i progetti messi in piedi negli uffici londinesi dell'IRD consistono nel plasmare e manipolare l'opinione pubblica a favore degli interessi britannici. Tali obiettivi vengono portati avanti preparando degli articoli che poi verranno divulgati all'opinione pubblica italiana attraverso la propria rete di collaboratori.

Per perseguire tale scopo, in Italia vengono reclutati[1] opinionisti, politici, intellettuali, direttori di giornale, giornalisti radiofonici, alte cariche ecclesiastiche, rettori di Università, sindacalisti CISL.

A metà degli anni cinquanta, periodo di massima espansione per il progetto, in Italia ci sono oltre 800[2] personalità legate all'Information Research Department. Tra queste si possono citare:

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Mario Jose Cereghino e Giovanni Fasanella, Il golpe inglese, (2011), Chiare lettere.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Bobbio spia!. URL consultato il 07-12-2012.
  2. ^ Mario Jose Cereghino e Giovanni Fasanella, Il golpe inglese, Chiare lettere, 2011

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica