Inezita Barroso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Inezita Barroso
Inezita Barroso durante un concerto nel 2008. (Foto: Sílvio Tanaka)
Inezita Barroso durante un concerto nel 2008. (Foto: Sílvio Tanaka)
Nazionalità Brasile Brasile
Genere Folk
Música popular brasileira
Periodo di attività 1951[1] – 2015
Strumento voce, chitarra

Inezita Barroso, nome d'arte di Ignez Madalena Aranha de Lima (San Paolo, 4 marzo 1925San Paolo, 8 marzo 2015[2]), è stata una cantante, attrice, compositrice e conduttrice televisiva e radiofonica brasiliana.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata a San Paolo il 4 marzo 1925 in una famiglia aristocratica[3], venne educata sin da bambina alla cultura e alla musica: cominciò a suonare viola e chitarra all'età di sette anni. Si iscrisse al Conservatorio di San Paolo per studiare piano, il che non le impedì di laurearsi in biblioteconomia alla USP. In seguito le fu anche conferita una laurea honoris causa in folclore e arte digitale dall'Università di Lisbona. Per diversi anni insegnò nelle Università Paulistane Unifai e Unicapital.

Assunse il cognome Barroso per matrimonio, nel 1947 a 22 anni, sposandosi con l'avvocato cearense Adolfo Cabral Barroso[4].

Nel 1951 fece il suo debutto come attrice cinematografica: prenderà parte a una decina di film in tutto.

Divenne cantante professionista nel 1953. Incise fra vinile e CD circa ottanta dischi, dall'inizio degli anni cinquanta fino ai giorni nostri.

Dal 1980 condusse il programma di musica popolare Viola, Minha Viola, sull'emittente TV Cultura, Stato di São Paulo. Sulla SBT presentò un programma musicale, le domeniche mattina, che portava il suo nome.

Nella cittadina di Americana le è stata dedicata una via.

Premi e onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ângela (1951)
  • O Craque[7] (1953)
  • Destino em Apuros (1954)
  • É Proibido Beijar (1954)
  • Mulher de Verdade[8] (1954)
  • Carnaval em Lá Maior (1955)
  • O Preço da Vitória[9] (1956)
  • Isto é São Paulo (1970)
  • Desejo Violento (1978

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Veracruz - CinemaBrasileiro.NET
  2. ^ Morre em SP, aos 90 anos, a dama da música caipira, Inezita Barroso (pt) Uol.com.br
  3. ^ Inezita Barroso, di Arley Pereira
  4. ^ Revista da Cultura
  5. ^ APCA premia os melhores de 2010, di Camila Molina
  6. ^ Inezita Barroso recebe homenagem e faz show, di Ariana Pereira
  7. ^ Multifilmes
  8. ^ Multifilmes, Maristela
  9. ^ Filmografia dI Inezita Barroso

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]