Indigo (Matt Bianco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Indigo
Artista Matt Bianco
Tipo album Studio
Pubblicazione 1988
Durata 46:48 (LP)
57:23 (CD)
Dischi 1
Tracce 10 (LP)
12 (CD)
Genere Musica latina
Dance
Ballata
Soul
Pop
Jazz
Etichetta WEA Records
Note 5 singoli estratti:
  • Don't Blame It on That Girl / Wap-Bam-Boogie (doppio lato A)
  • Good Times
  • Nervous
  • Say It's Not Too Late

L'edizione in CD dell'album contiene 2 bonus tracks, rappresentate dai remix di Don't Blame It on That Girl e Good Times.

L'album costituisce il long playing dei Matt Bianco arrivato più in alto in classifica nel Regno Unito (#23) e contiene inoltre il singolo della band piazzatosi più in alto nella relativa chart dei 45 giri, il doppio lato A Don't Blame It on That Girl / Wap-Bam-Boogie (#11).
Matt Bianco - cronologia
Album precedente
(1986)
Album successivo
(1990)

Indigo è il terzo album di studio della band britannica pop/jazz/soul/dance dei Matt Bianco, pubblicato nel luglio del 1988. Si tratta del loro ultimo long playing per l'etichetta WEA Records ed è uscito due anni prima del loro primo Greatest Hits, realizzato sempre per la WEA Records, il Numero 49 britannico The Best of Matt Bianco. Raggiungendo il Numero 23 nella classifica britannica, l'album diventa il lavoro della band piazzatosi più in alto nelle charts, contenendo inoltre il loro più grande successo UK a 45 giri, il singolo dance doppio lato A Don't Blame It on That Girl / Wap-Bam-Boogie, Numero 11 in Gran Bretagna. Il 33 giri segue il percorso iniziato con il disco precedente, l'omonimo Matt Bianco del 1986, ottenendo ancora più successo. Oltre al grandissimo successo del primo singolo, soprattutto di Wap-Bam-Boogie (Don't Blame It on That Girl, pur sospinta in alto in classifica dall'altro brano, ha infatti avuto un impatto di gran lunga minore), l'LP viene promosso da altri tre singoli: Good Times, Nervous e Say It's Not Too Late, che non otterranno però grandi riscontri commerciali, arenandosi nelle parti più basse della classifica britannica (il terzo 45 giri non entrerà nemmeno tra i primi 75, tanto che verrà riproposto come lato B di What a Fool Believes, secondo estratto del successivo album di studio, Samba in Your Casa del 1991). Il successo di Wap-Bam-Boogie sarà invece tale da spingere il gruppo non solo alla pubblicazione di numerosi remix del pezzo, sia nell'immediato che nel corso degli anni, ma addirittura verso un'imprevista svolta dance che, se da una parte delude i fans di vecchia data, ne conquista di nuovi. Bisogna comunque ricordare che, forse per riequilibrare la situazione, il quarto album di inediti di studio, il citato Samba in Your Casa, presenterà un sound molto più marcatamente latino-americano dei precedenti, pur condito da ritmi ballabili. Da segnalare, infine, le 2 bonus tracks presenti solo sull'edizione in compact disc: due remix di due dei cinque estratti: il «12" Mix» di Dont' Blame It on That Girl e il «Miami Mix» di Good Times.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Dont' Blame It on That Girl - 3.46
  2. Nervous - 4.13
  3. Slide - 4.16
  4. Say It's Not Too Late - 4.56
  5. Wap-Bam-Boogie - 7.29
  6. Good Times - 4.21
  7. R&B - 4.49
  8. Hanging On - 4.29
  9. Jack of Clubs - 4.17
  10. Indigo - 4.12
  11. Dont' Blame It on That Girl (12" Mix) - 6.10 (bonus track solo sul CD)
  12. Good Times (Miami Mix) - 4.25 (bonus track solo sul CD)

Singoli estratti dall'album[modifica | modifica wikitesto]

  • maggio 1988 - Don't Blame It on That Girl / Wap-Bam-Boogie (doppio lato A) - (UK #11 - 13 settimane)
  • agosto 1988 - Good Times (UK #55 - 5 settimane)
  • gennaio 1989 - Nervous / Wap-Bam-Boogie (re-mix) (UK #59 - 2 settimane)
  • aprile 1989 - Say It's Not Too Late (UK -)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]