Inalatore aerosol dosato

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Un inalatore aerosol dosato (qualche volta indicato più semplicemente come aerosol dosato o spray dosato) è un dispositivo che rilascia una specifica quantità di farmaco per i polmoni, una breve nuvoletta spray di medicamento sotto forma di aerosol, che viene autosomministrata da parte del paziente proprio grazie ad una inalazione. Probabilmente si tratta del sistema di rilascio più comunemente usato per trattatare l’asma bronchiale, la broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) ed altre malattie delle vie respiratorie. Il medicamento contenuto in un inalatore aerosol dosato in genere è un broncodilatatore oppure un corticosteroide o ancora una combinazione precostitutita di entrambi per il trattamento dell’asma e della bpco. Altri medicamenti utilizzati con minore frequenza attraverso un inalatore aerosol dosato includono alcune molecole stabilizzatrici delle mastcellule (mastociti) come ad esempio il cromoglicato di sodio oppure il nedocromil.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Un inalatore predosato è costituito da tre componenti principali. Il contenitore che è prodotto in alluminio o acciaio inossidabile mediante un processo di imbutitura, e che è deputato a contenere la formulazione da inalare; la valvola di dosaggio, che consente l'erogazione di una precisa quantità dosata di formulazione ad ogni azionamento; infine un il boccaglio che permette al paziente di azionare il dispositivo e dirige l'aerosol verso i polmoni. La formulazione è costituita dal farmaco, da un propellente gas liquefatto e, in molti casi, da alcuni eccipienti con funzione stabilizzante.

Note[modifica | modifica wikitesto]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina