In terra ostile

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
In terra ostile
Titolo originale In Milton Lumky Territory
Autore Philip K. Dick
1ª ed. originale 1985
1ª ed. italiana 1999
Genere Romanzo
Lingua originale inglese
« Questo è un libro curioso davvero, e tra l'altro è anche un buon libro, dal momento che gli strani eventi che accadono sono quelli che accadono alle persone in carne ed ossa. C'è anche un lieto fine. Cos'altro può aggiungere un autore? Cosa può dire di più? »
(Philip K. Dick)

In terra ostile (In Milton Lumky Territory) è un romanzo di Philip K. Dick pubblicato postumo nel 1985. Appartiene ai romanzi non di fantascienza (mainstream) dello scrittore statunitense.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Utah, anni '50. Bruce Stevens è un giovane e abile agente di commercio quando incontra Susan, dieci anni più vecchia di lui, da poco divorziata. Insicura e poco abile negli affari gli chiede di aiutarla a gestire il suo piccolo negozio di macchine da scrivere. Attratto dal fascino di quella che poi scoprirà essere stata una sua vecchia insegnante delle medie, Bruce accetta.

Orgoglio e desiderio di protezione si alternano in una storia d'amore dove il protagonista è la reciproca difficoltà di comunicare e capirsi. Su di loro l'ombra di Milt Lumky, ambiguo e ironico rappresentante di carta, figura emblematica ed allo stesso tempo indispensabile per riuscire a raggiungere il successo.

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura