In fondo alla palude

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
In fondo alla palude
Titolo originale The Bottoms
Autore Joe R. Lansdale
1ª ed. originale 2000
Genere Romanzo
Sottogenere Noir
Lingua originale inglese
Ambientazione Texas, 1933

In fondo alla palude (titolo originale The Bottoms), noto anche con il titolo Sotto gli occhi dell'alligatore, è un romanzo di Joe R. Lansdale, vincitore del premio Edgar Award 2001.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia è narrata in prima persona da Harry che, ormai anziano e ricoverato in una casa di riposo, ricorda i singolari avvenimenti accaduti alla sua famiglia all'inizio degli anni trenta, quando era ancora ragazzino.

Nella cittadina di Marvel Creek, tra le paludi del Texas orientale, avvengono una serie di cruenti omicidi a sfondo sessuale che colpiscono alcune donne della zona. Harry si ritrova coinvolto in prima persona nelle indagini, sia perché è lo scopritore del primo cadavere, sia perché il padre Jacob è agente di polizia, sia per l'intraprendenza che caratterizza tutti i membri della famiglia (composta anche dalla madre di Harry, May Lynn, dalla sorella Tom e dalla bizzarra nonna).

L'indagine porta il giovane protagonista a contatto con sconvolgenti realtà del mondo adulto, tra cui - in particolare - la piaga della persecuzione razziale ai danni della comunità nera. In uno dei momenti salienti del racconto, infatti, Harry e suo padre tentano invano di salvare il loro innocuo vicino di casa Mose, impiccato e torturato da alcuni cittadini affiliati al Ku Klux Klan, convinti ingiustamente che sia lui il responsabile delle uccisioni.

Analisi[modifica | modifica sorgente]

Per le tematiche sviluppate, il romanzo ha numerosi punti in comune con il capolavoro di Harper Lee Il buio oltre la siepe, del 1960, del quale sembra quasi una sorta di ideale riscrittura in chiave contemporanea. In entrambi i racconti, infatti, i protagonisti sono due ragazzini (il più grande, un maschio, che cerca di sorvegliare e proteggere la sorella più piccola); il loro padre, rappresentante dell'autorità costituita e persona rispettata nella comunità, cerca invano di sottrarre da un'ingiusta punizione un uomo di colore ritenuto colpevole di crimini (a sfondo sessuale) che non ha commesso; nell'economia del racconto trova posto un giovane disturbato mentale, che i protagonisti scambiano per una creatura soprannaturale e malvagia e dal quale sono spaventati, finché, negli sviluppi finali del racconto, quando anche i ragazzini rischiano di diventare loro stessi vittime del vero colpevole dei crimini, l'intervento provvidenziale del temuto "mostro" è decisivo per la loro salvezza.

Il cognome della famiglia protagonista della vicenda è Collins, esattamente come quello di Hap Collins, eroe insieme a Leonard Pine della nota e fortunata serie di romanzi di Lansdale iniziata con Una stagione selvaggia. Sebbene anche le avventure di Hap & Leonard si svolgano nel Texas orientale, non è dato individuare altri possibili collegamenti che inducano a ritenere In fondo alla palude una sorta di prequel di quella serie di romanzi.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]