In America - Il sogno che non c'era

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
In America - Il sogno che non c'era
Titolo originale In America
Paese di produzione Irlanda, Regno Unito, USA
Anno 2002
Durata 105 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere drammatico
Regia Jim Sheridan
Soggetto Jim Sheridan, Naomi Sheridan, Kirsten Sheridan
Sceneggiatura Jim Sheridan, Naomi Sheridan, Kirsten Sheridan
Produttore Jim Sheridan, Arthur Lappin
Casa di produzione Hell's Kitchen Films, East of Harlem Ltd., Harlem Film Productions Ltd.
Distribuzione (Italia) 20th Century Fox
Fotografia Declan Quinn
Montaggio Naomi Geraghty
Musiche Gavin Friday, Maurice Seezer
Scenografia Mark Geraghty, Susie Cullen, Johnny Byrne
Costumi Eimer Ni Mhaoldomhnaigh
Interpreti e personaggi
Premi

In America - Il sogno che non c'era (In America) è un film del 2002 diretto da Jim Sheridan.

Il film è dedicato a Frankie Sheridan, il fratello minore del regista morto all'età di 10 anni.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Qualche anno dopo che Frankie, il figlio più piccolo della coppia, è morto a causa di un tumore al cervello, Johnny e Sarah (Paddy Considine e Samantha Morton) lasciano l'Irlanda con le loro due figlie Christy e Ariel (Sarah Bolger e Emma Bolger) per raggiungere gli Stati Uniti in cerca di fortuna. Arrivati a New York si stabiliscono in un condominio frequentato da balordi e tossicodipendenti nel quartiere di Hell's Kitchen. Qui, la notte di Halloween, conoscono Mateo (Djimon Hounsou) un pittore nigeriano all'apparenza molto burbero ma che poi si rivelerà un buon amico, purtroppo Mateo è malato di AIDS e gli rimane poco da vivere. Le disponibilità economiche della famiglia sono molto esigue e Sarah rimane nuovamente incinta, Johnny trova lavoro come autista di taxi. La gravidanza di Sarah non è delle più semplici: infatti il bambino deve nascere prematuro altrimenti la madre potrebbe morire, le condizioni del neonato migliorano proprio la notte che Mateo muore. Quando Johnny si presenta per pagare il conto dell'ospedale, che ammonta ad oltre 30.000 dollari, scopre che è già stato pagato da Mateo, decide così di dare come secondo nome "Mateo" alla figlia appena nata.

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film è dedicato dal regista e sceneggiatore Jim Sheridan al fratello Frankie,morto all'età di dieci anni. In "The Making of In America", presente nel dvd del film,Sheridan spiega che Christy e Ariel sono basate sulle sue figlie (e co-sceneggiatrici del film) Naomi e Kirsten. Shreidan afferma che loro volevano fare un film che mostrasse come la gente possa imparare a superare il loro dolore e vivere nel futuro anziché nella tristezza del passato.

I luoghi delle riprese a Manatthan includono Hell's Kitchen, Times Square, il Lincoln Tunnel, e 8th Street sull' East Village.

Gli interni furono filmati agli Ardmore Studios nel County Wicklow in Irlanda. La scena ambietata alla fiera fu girata in Parnell Street, a Dublino.

La colonna sonora include le canzoni esegute da: The Lovin' Spoonful, Culture Club, The Corrs, The Byrds, Kid Creole & The Coconuts, Evan Olson, e The Langhorns.

Riconoscimenti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema