Impression management

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'impression management (lett. "gestione dell'impressione") è il processo attraverso il quale gli individui tentano di controllare la loro impressione sugli altri. Viene anche definito come il tentativo di controllare le immagini progettate in interazioni sociali reali o immaginarie e coincide con la presentazione di sé nei casi in cui le immagini costruite sono pertinenti al . Si tratta dunque di un costrutto che include anche il controllo delle informazioni specifiche inerenti al nucleo identitario più profondo del soggetto. Alcuni teorici hanno suggerito che la presentazione di sé riguarderebbe anche i tentativi diretti a controllare le impressioni che gli stessi soggetti hanno di sé, ossia a gestire o rinforzare il concetto di sé che ogni individuo possiede(self-presentation to self). Le manifestazioni psicologiche di questi due processi sono piuttosto differenti: nessun pensiero relativo al sé può potenzialmente essere osservato poiché si colloca a livello di processi cognitivi intrapersonali, mentre la pubblica presentazione di sé è prevalentemente se non esclusivamente di natura comportamentale, ovvero interpersonale manifesta.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mazzoleni C. e Facioli F., Che cos’è l’impression management, Carocci 2006