Imperatrice vedova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Imperatrice vedova (cinese: 皇太后, pinyin: Húang Tài Hòu; pronuncia coreana: Hwang Tae Hu; pronuncia giapponese: Kōtaigō; pronuncia vietnamita: Hoàng Thái Hậu) era il titolo dato alla madre di un imperatore cinese, giapponese, coreano o vietnamita. È l'equivalente dell'occidentale imperatrice madre.

Il titolo di imperatrice vedova veniva dato alla madre del sovrano, mentre la nonna godeva del titolo di grand'imperatrice vedova. Le imperatrici vedove, solitamente, detenevano la reggenza dell'impero nel caso che il nuovo sovrano fosse stato troppo giovane per governare; ci furono dei casi, comunque, in cui le imperatrici vedove mantennero il monopolio del potere anche dopo il raggiungimento della maggiore età da parte dell'imperatore regolare.

Fra le più importanti imperatrici vedove cinesi, vengono annoverate:

In Russia[modifica | modifica sorgente]

Dal 1880 circa, anche in Russia si cominciò ad utilizzare il titolo di imperatrice vedova, la cui autorità precedeva quello dell'imperatrice consorte. Il titolo di imperatrice vedova veniva dato alla moglie di uno zar deceduto.

In tutto ci furono tre imperatrici vedove russe:

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]