Imera settentrionale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Imera Settentrionale
Stato Italia Italia
Regioni Sicilia Sicilia
Lunghezza 35 km
Bacino idrografico 342,03 km²
Altitudine sorgente 848 m s.l.m.
Nasce Monte Mufara
Affluenti Salito, Rio Secco, Fosso Inferno, Portella, Mandaletto, Garbinogara
Sfocia nei pressi di Imera
nel mar Tirreno

L'Imera Settentrionale (o fiume Grande, Himèras, Ημέρας in greco antico) è un fiume del Nord della Sicilia lungo 35 km. Ha un bacino idrografico di 342,03 km²[1] ed è uno dei principali fiumi siciliani che sfociano nel mar Tirreno.

Corso del fiume[modifica | modifica wikitesto]

Nasce con il nome di torrente Fichera presso il monte Mufara, a quota 848 m s.l.m. Scorre incassato, costeggiando l'autostrada A19, in un tratto tipicamente di montagna fino all'incontro con il suo principale affluente: il torrente Salito, alla cui confluenza muta denominazione diventando Imera Settentrionale. Da qui, con letto ampio e ciottoloso, prosegue verso nord sempre costeggiando la A19, andando poi a sfociare nei pressi dell'uscita autostradale di Buonfornello, vicino ai resti della colonia greca di Imera.

Regime[modifica | modifica wikitesto]

Il fiume ha regime spiccatamente torrentizio con piene autunnali e magre estive. Le sue acque vengono utilizzate a scopo irriguo.

Aspetti della valle dell'Imera[modifica | modifica wikitesto]

La valle dell'Imera è condizionata storicamente dal ruolo avuto di confine fra il Val Demone e il Val di Mazara. La stanzialità umana nella valle dell’Imera è molto limitata; i centri urbani si distaccano fortemente dall’alveo del fiume e non vi sono né masseriemulini né collegamenti longitudinali.

Dal punto di vista culturale è certamente la regione più povera poiché non v’insiste un’agricoltura ricca. Le pendici fluviali sono fortemente degradate ed erose, e solo recentemente la disponibilità idrica abbondante ha favorito la formazione di consorzi d’irrigazione che provocano rapidamente trasformazioni agrarie in senso moderno.

La valle dell’Imera non è stato un transito sicuro nemmeno in epoche preistoriche, ma grava nella parte bassa fondamentale sulla fascia costiera. È una regione che risente fortemente dell’autostrada, la quale ne ha modificato di recente il significato e le valenze, trasformandola per la prima volta in un sistema di collegamento longitudinale moderno.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Regione Siciliana, Bacino idrografico Imera Settentrionale (R19030).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sicilia Portale Sicilia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sicilia