Imbabura (vulcano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Imbabura
Il vulcano Imbabura, con ai suoi piedi la città di Otavalo
Il vulcano Imbabura, con ai suoi piedi la città di Otavalo
Stato Ecuador Ecuador
Provincia Imbabura Imbabura
Altezza 4.609[1] m s.l.m.
Catena Ande
Ultima eruzione inattivo
Coordinate 0°26′N 78°18′W / 0.433333°N 78.3°W0.433333; -78.3Coordinate: 0°26′N 78°18′W / 0.433333°N 78.3°W0.433333; -78.3
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Ecuador
Imbabura

L'Imbabura (4.609 m s.l.m.) è un vulcano andino dell'Ecuador. Si trova nella provincia omonima circa 10 km dal capoluogo Ibarra e circa 6 km dalla cittadina di Otavalo.

Il massiccio del vulcano ha un'estensione da nord a sud di circa 16 km e da est a ovest di circa 14 km. Il cratere principale è inattivo da millenni e viene chiamato Taita Imbabura (taita in lingua quechua significa padre), nella mitologia delle popolazioni locali viene considerato un luogo sacro. La sommità è quasi sempre ricoperta di nuvole ed è visibile solo occasionalmente, per lo più poco dopo l'alba o poco prima del tramonto.

Accanto al cratere principale vi sono crateri secondari come l'Azaya chiamato anche Huarmi Imbabura (huarmi in lingua quechua significa donna) nella parte occidentale (3926 m s.l.m.) e l'Artezón (4030 m s.l.m.) a nord.

Ai piedi del vulcano si trova il lago San Pablo.


« Imbabura (vulcano)»

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Global Volcanism Program - Imbabura url consultato il 25 luglio 2009
montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna