Imbabura (vulcano)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Imbabura
Otavalo Imbabura nina urkuwan.jpg
Il vulcano Imbabura, con ai suoi piedi la città di Otavalo
Stato Ecuador Ecuador
Provincia Imbabura Imbabura
Altezza 4.609[1] m s.l.m.
Catena Ande
Ultima eruzione inattivo
Coordinate 0°26′N 78°18′W / 0.433333°N 78.3°W0.433333; -78.3Coordinate: 0°26′N 78°18′W / 0.433333°N 78.3°W0.433333; -78.3
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Ecuador
Imbabura

L'Imbabura (4.609 m s.l.m.) è un vulcano andino dell'Ecuador. Si trova nella provincia omonima circa 10 km dal capoluogo Ibarra e circa 6 km dalla cittadina di Otavalo.

Il massiccio del vulcano ha un'estensione da nord a sud di circa 16 km e da est a ovest di circa 14 km. Il cratere principale è inattivo da millenni e viene chiamato Taita Imbabura (taita in lingua quechua significa padre), nella mitologia delle popolazioni locali viene considerato un luogo sacro. La sommità è quasi sempre ricoperta di nuvole ed è visibile solo occasionalmente, per lo più poco dopo l'alba o poco prima del tramonto.

Accanto al cratere principale vi sono crateri secondari come l'Azaya chiamato anche Huarmi Imbabura (huarmi in lingua quechua significa donna) nella parte occidentale (3926 m s.l.m.) e l'Artezón (4030 m s.l.m.) a nord.

Ai piedi del vulcano si trova il lago San Pablo.


« Imbabura (vulcano)»

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Global Volcanism Program - Imbabura url consultato il 25 luglio 2009
montagna Portale Montagna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di montagna