Ildebrando Antoniutti

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ildebrando Antoniutti
cardinale di Santa Romana Chiesa
8739-Nimis-IldebrandoAntoniutti.JPG
Busto del cardinale Antoniutti, opera dell'artista Rodolfo Zilli
nella chiesa dei santi Gervasio e Protasio a Nimis.
Coat of arms of Ildebrando Antoniutti.svg
In lumine tuo
Nato 3 agosto 1898, Nimis
Ordinato presbitero 5 dicembre 1920
Consacrato arcivescovo 29 giugno 1936
Creato cardinale 19 marzo 1962 da papa Giovanni XXIII
Deceduto 1º agosto 1974, presso Bologna

Ildebrando Antoniutti (Nimis, 3 agosto 1898Bologna, 1º agosto 1974) è stato un cardinale italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nacque a Nimis il 3 agosto 1898.

Nimis (UD) - Chiesa dei santi Gervasio e Protasio - Tomba del cardinale Antoniutti.

Ordinato sacerdote il 5 dicembre 1920, entrò nel servizio diplomatico vaticano. Nella primavera del 1936 fu nominato arcivescovo titolare di Sinnada e delegato apostolico in Albania. Nel 1938 fu nominato delegato apostolico in Canada e, nel 1953, nunzio apostolico in Spagna.

Papa Giovanni XXIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 19 marzo 1962.

Nel conclave del giugno 1963, che elesse papa il cardinale Giovanni Battista Montini, fu fra i più votati assieme al cardinale Francesco Roberti.

Subito dopo, il 26 luglio 1963 il nuovo papa lo nominò prefetto della Congregazione per i religiosi, che governò per dieci anni.

Morì il 1º agosto 1974 in un incidente stradale nei pressi di Bologna, all'età di 75 anni.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Arcivescovo titolare di Sinnada Successore Archbishop CoA PioM.svg
Giacomo Ghio 19 maggio 1936 - 19 marzo 1962 Marcel-François Lefebvre
Predecessore Cardinale presbitero di San Sebastiano alle Catacombe Successore CardinalCoA PioM.svg
- 19 marzo 1962 - 13 settembre 1973 Sebastiano Baggio
Predecessore Cardinale vescovo di Velletri Successore CardinalCoA PioM.svg
Fernando Cento 13 settembre 1973 - 1º agosto 1974 Sebastiano Baggio

Controllo di autorità VIAF: 86965672