Il tocco del male

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il tocco del male
Il tocco del male.png
Denzel Washington in una scena
Titolo originale Fallen
Paese di produzione USA
Anno 1998
Durata 119 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere thriller
Regia Gregory Hoblit
Soggetto Nicholas Kazan
Sceneggiatura Elon Dershowitz, Nicholas Kazan
Produttore Charles Roven, Dawn Steel
Distribuzione (Italia) Warner Bros
Fotografia Newton Thomas Sigel
Montaggio Lawrence Jordan
Effetti speciali James Fredburg
Musiche Tan Dun
Scenografia Terence Marsh
Costumi Colleen Attwood
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Il tocco del male (Fallen) è un film del 1998 diretto da Gregory Hoblit, interpretato da Denzel Washington, Donald Sutherland, John Goodman e James Gandolfini.

Trama[modifica | modifica sorgente]

John Hobbes è un virtuoso poliziotto che incastra e fa condannare a morte un pericoloso serial killer, Edgar Reese. Quello che il detective non sa, è che lo psicopatico in realtà è posseduto dal sanguinario demone Azazel e che gli omicidi che ha commesso sono stati compiuti tutti sotto il suo influsso malefico.

Dopo l'esecuzione, Hobbes pensa di continuare tranquillamente la sua esistenza, lavorando nel distretto di polizia con il tenente Stanton e i detective Lou e Jonesy, migliore amico di Hobbes. Ma da quel momento il demonio, non potendo impossessarsi del corpo del poliziotto, inizierà a perseguitarlo, in un susseguirsi di omicidi che coinvolgeranno sconosciuti e familiari di Hobbes, e che metteranno ben presto il poliziotto all'angolo.

Sfruttando le ricerche di un suo predecessore, l'esemplare poliziotto Robert Milano, scomparso in circostanze misteriose anni prima, Hobbes scopre che Azazel si può sconfiggere, anche se a costo della propria vita. Il demone infatti può traslare da un corpo ad un altro, e prenderne il controllo, tramite il semplice tocco. Se la persona che sta possedendo viene uccisa, la sua essenza (pressappoco uno spirito) può raggiungere un altro corpo senza bisogno del contatto fisico, ma solo entro il raggio di 500 cubiti, circa 300 metri.

Incastrato per gli omicidi commessi da Azazel, dopo aver perso il fratello e lasciato il suo nipotino alla figlia di Robert, Greta, Hobbes decide di sfruttare quel punto debole. Attira Azazel in una foresta disabitata, non sapendo in quale corpo sia trasmutato, e dopo una breve messa in scena (arrivano Jonesy e Stanton che lo vogliono arrestare) Jonesy uccide Stanton, dando modo ad Hobbes di capire che il demone si è impossessato del suo migliore amico. Con un grande sforzo e dopo una breve fuga, uccide il povero Jonesy con due colpi di pistola, e si suicida con una sigaretta avvelenata. In questo modo, dopo essere uscito dal corpo del poliziotto ed anche prendendo il controllo del corpo di Hobbes, il demonio morirebbe comunque, senza possibilità di trasferirsi in qualcun altro.

Il suo sacrificio sarà però vano in quanto il demone ha la possibilità di possedere anche animali e sarà proprio un piccolo gatto a consentirgli di avere un corpo da possedere e di continuare a vagare sulla Terra.

Musica[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema