Il teppista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il film del 1994, vedi Il teppista (film 1994).
Il teppista
Il teppista.jpg
Una scena del film.
Titolo originale Gekitotsu! Satsujin ken
The Streetfighter
Paese di produzione Giappone
Anno 1974
Durata 91 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere arti marziali, azione
Regia Shigehiro Ozawa
Soggetto Kôji Takada, Motohiro Torii
Sceneggiatura Motohiro Torii
Produttore Norimichi Matsudaira
Fotografia Ken Tsukakoshi
Montaggio Takatoshi Suzuki
Musiche Toshiaki Tsushima
Interpreti e personaggi
(EN)
« If you've got to fight...fight dirty! »
(IT)
« Se devi combattere...combatti sporco! »
(Uno slogan del film)

Il teppista è un film del 1974, diretto da Shigehiro Ozawa. Il film ha come protagonista un giovanissimo Sonny Chiba. Il film è spesso citato da Tarantino come uno dei suoi preferiti. Tra i fan del genere, il film è conosciutissimo per essere il primo film ad essere censurato quasi interamente unicamente per la violenza grafica. Ispirato al famoso I tre dell'Operazione Drago, la casa di produzione annoverò Sonny Chiba — al tempo conosciuto in Giappone solo per alcuni sceneggiati e miniserie TV. Nel 1993, il film e i suoi sequel ricevettero il pieno d'incassi in Nordamerica grazie al film Una vita al massimo che li pubblicizzò parecchio.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Sonny Chiba è Takuma Tsurugi (conosciuto anche come Terry), un assassino che è stato assunto per aiutare a falsificare la morte di Shikenbaru (Masashi Ishibashi). I guai iniziano quando il fratello di Shikenbaru e la sorella non hanno più soldi per pagare Tsurugi. Terry combatte contro il fratello di Junjou - che aveva architettato la falsa morte di Shikenbaru. Tsurugi rende schiava la sorella di Shikenbaru per tre milioni di yen. Sarai (Yutaka Nakajima) impara dalla morte del padre che ora lei è l'erede degli affari della famiglia, ma anche l'obiettivo delle triadi e le gang che vogliono controllare gli affari del ricco padre. La mafia prova ad assumere Tsurugi, ma questi rifiuta: la mafia manda allora degli assassini ad ucciderlo. Velocemente egli li elimina. A questo punto Tsurugi è obbligato a farsi assumere per ottenere il compito di eliminare i mafiosi. Una volta nella sua morsa, il destino di Sarai risiede nelle mani del direttore della scuola di karate che Terry sfida in combattimento. Ma Tsurugi decide di unire le sue forze a quelle del direttore della scuola di karate per proteggere Sarai dalla mafia. Shikenbaru, per salvare sua sorella dalla schiavitù, deve prima uccidere Tsurugi per la mafia. L'ira di Shikenbaru aumenta quando questi vede la sorella schiavizzata e il fratello morto. Mr. Bayan (Tatsuo Endo), ordina allora la cattura di Sarai, dando il via al "tutti contro tutti". Ma a vincere questa guerra "tutti contro tutti" è Lobomon che con la sua Spada Luminosa taglia la gola al teppista e ai mafiosi.

Commento[senza fonte][modifica | modifica sorgente]

Il primo e il migliore della saga del teppista, questo film annovera il migliore Sonny Chiba di sempre. Takuma Tsurugi è diventato infatti il ruolo in cui la gente identifica l'attore Sonny Chiba. Il teppista ha anche portato innovazione sotto il campo della violenza visiva nel cinema che poi seguì. Molti momenti del film sono entrati a far parte della cinematografia mondiale, più di tutti quello in cui Takuma combatte sotto la pioggia in una nave-mercantile (scena tra l'altro mostrata in Una vita al massimo). Altri momenti rimasti nella storia includono Chiba mentre squarta i testicoli di uno stupratore e mentre colpisce un uomo così furiosamente che possiamo vedere una "radiografia" del suo scheletro. Il teppista riguarda l'azione ed il karate ed è pieno di questi elementi. Il regista Shigehiro Ozawa continua a stupire con questo film dalla forte carica dinamica e di suspense.

Seguiti[modifica | modifica sorgente]

Il primo film della serie divenne un successo. Nello stesso 1974, il regista Shigehiro Ozawa girò il sequel, Il ritorno del teppista e La vendetta del teppista, mentre lasciò lo spin-off (dal quale venne ricavata un'altra saga) riguardante la sorella dell'ormai famoso Terry al regista coreano Kazuhiko Yamaguchi. La saga è quindi composta da:

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • In Una vita al massimo, Clarence Worley — il protagonista del film — invita una prostituta ad andare a vedere al cinema la trilogia de Il teppista, che include anche Il ritorno del teppista e La sorella del teppista.
  • Tarantino cita sempre Il teppista come il suo film di arti marziali preferito: a suo parere ciò che rende unico il film è la bravura di Sonny Chiba, che interpreta Terry. Per questo, egli lo ha voluto in Kill Bill vol. 1 nel ruolo minore di Hattori Hanzō.
  • Il film acquistò la censura totale per una scena in cui Terry taglia il pene di un uomo a mani nude.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema