Il suo nome è Tsotsi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il suo nome è Tsotsi
Tsotsi.jpg
Il protagonista Tsotsi
Titolo originale Tsotsi
Lingua originale zulu
Paese di produzione Sudafrica
Anno 2005
Durata 94 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35:1
Genere drammatico
Regia Gavin Hood
Soggetto Athol Fugard
Sceneggiatura Gavin Hood
Fotografia Lance Gewer
Montaggio Megan Gill
Musiche Paul Hepker, Mark Kilian
Scenografia Emilia Roux, Mark Walker
Interpreti e personaggi
Premi

Il suo nome è Tsotsi (Tsotsi) è un film vincitore dell'Oscar al miglior film straniero 2005, diretto da Gavin Hood, ed ambientato a Soweto, vicino Johannesburg in Sudafrica. Il film è basato sul romanzo di Athol Fugard, che porta lo stesso nome della pellicola. Allo sviluppo della colonna sonora del film ha collaborato anche il poeta e cantante sud-africano Vusi Mahlasela.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Orfano di madre, morta di HIV, e cresciuto con un padre violento che abusava di lui, David, più conosciuto come Tsotsi, è il diciannovenne e spietato capobanda di un gruppo di giovani criminali, che vivono in una baraccopoli di Johannesburg. In fuga da un passato doloroso, Tsotsi ha rimosso qualunque ricordo della sua infanzia, compreso il suo vero nome: infatti nel gergo del ghetto "Tsotsi" vuol semplicemente dire "gangster". Una notte, accade che Tsotsi spari ad una donna per rubarle l'auto, senza rendersi conto che sul sedile posteriore c'è un neonato addormentato, figlio della donna. Nonostante la sua corazza di rabbia, Tsotsi decide ugualmente di prendersi cura del piccolo. Ben presto il ragazzo si renderà conto che nelle sue condizioni sarà difficile anche soltanto nutrire il bambino.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cinema