Il sistema periodico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il sistema periodico
Autore Primo Levi
1ª ed. originale 1975
Genere racconti
Lingua originale italiano
Gli elementi che danno il titolo ai racconti
Tradotto in varie lingue. Qui la copertina dell'edizione in lingua russa
« La nobiltà dell'uomo, acquisita in cento secoli di prove e di errori, era consistita nel farsi signore della materia, e io mi ero iscritto a Chimica perché a questa nobiltà mi volevo mantenere fedele. Vincere la materia è comprenderla, e comprendere la materia è necessario per comprendere l'universo e noi stessi: e quindi il Sistema Periodico di Mendeleev [...] era una poesia. »
(Il sistema periodico)

Il sistema periodico è il quinto libro pubblicato da Primo Levi. Si tratta di una raccolta di racconti edita nel 1975.

Ognuno dei 21 racconti porta il nome di un elemento della tavola periodica ed è ad esso in qualche modo collegato.

I temi sono numerosi, incentrati sulla vita professionale di chimico e contenuti in una cornice autobiografica. Dai primi esperimenti ai primi impieghi, dalle esperienze di vita nei lager nazisti ai racconti - veri o di fantasia - legati al mestiere di chimico: la vita dell'autore vista attraverso il caleidoscopio della chimica.

Il 19 ottobre 2006 la Royal Institution del Regno Unito scelse quest'opera come il miglior libro di scienza mai scritto[1].

  1. argon - l'infanzia dell'autore, la comunità degli ebrei piemontesi e la loro lingua
  2. idrogeno - due ragazzini sperimentano l'elettrolisi; Levi racconta di un esperimento scientifico condotto con Mario Piacenza (sotto lo pseudonimo di Enrico) che divenne anche lui chimico[2]
  3. zinco - un'esercitazione di laboratorio in università
  4. ferro - storia di un'amicizia nata nel laboratorio universitario
  5. potassio - un'esperienza di laboratorio dagli effetti imprevisti
  6. nichel - nei laboratori chimici di una miniera (l'amiantifera di Balangero, anche se Levi non la nomina mai)
  7. piombo - il racconto di un cavatore di piombo
  8. mercurio - il racconto della vita sull'isola Desolazione
  9. fosforo - un'esperienza di lavoro da chimico in un'industria
  10. oro - un racconto dalla prigionia da partigiano
  11. cerio - espedienti per sopravvivere in lager
  12. cromo - come furono recuperate delle vernici impolmonite (solidificate)
  13. zolfo - un'esperienza di lavoro da chimico in un'industria
  14. titanio - una scena di vita quotidiana
  15. arsenico - una consulenza su un campione di zucchero
  16. azoto - cercando di fabbricare cosmetici raschiando il fondo dei pollai
  17. stagno - un laboratorio chimico domestico
  18. uranio - una consulenza su un pezzo di metallo dall'origine tribolata
  19. argento - il racconto di una partita di lastre fotografiche inservibili
  20. vanadio - ritrovare il capo laboratorio chimico di Auschwitz dopo la guerra
  21. carbonio - la storia di un atomo di carbonio

In corsivo i racconti di fantasia, scritti dall'autore agli inizi degli anni quaranta mentre lavorava in una cava. Queste due sono le prime prove letterarie di Levi.

Edizioni italiane[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Levi's memoir beats Darwin to win science book title | Science | The Guardian
  2. ^ http://www.giorgiopiacenza-dassu.org/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=41&Itemid=27
  3. ^ Dal 1994 con un'intervista all'autore a cura di Philip Roth, da Shop Talk (2001), trad. italiana di Norman Gobetti, Chiacchiere di bottega, Torino: Einaudi ("Einaudi tascabili" n. 1226), 2004 ISBN 88-06-16829-0

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura