Il romanzo dei tre regni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Un'illustrazione del libro.

Il romanzo dei tre regni, (semplificato 三国演义, pinyin Sānguó yǎnyì) scritto da Luo Guanzhong (罗贯中) nel XIV secolo (1330-1400 circa), è una delle opere che fanno parte dei Quattro grandi romanzi classici della letteratura cinese.

È un romanzo storico basato su eventi accaduti negli anni verso la fine della dinastia Han, nel periodo dei Tre Regni della Cina, che inizia nel 169 e termina con la riunificazione del paese nel 280.[1] Si tratta di un'opera imponente suddivisa in 120 capitoli, con circa 800.000 parole e quasi un migliaio di personaggi drammatici, per lo più di ispirazione storica.
È una delle opere tradizionali più lette sia nella Cina imperiale che in quella moderna.[2]

I tre regni a cui fa riferimento il romanzo sono quelli di Wei (魏), Shu (蜀) e Wu (吳).

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Jonathan Wu, Romance of the Three Kingdoms Novel and History Introduction. URL consultato l'11 novembre 2007.
  2. ^ On Cho Ng, Q. Edward Wang, "Mirroring the past: the writing and use of history in imperial China," University of Hawaii Press, 2005

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Il Romanzo dei Tre Regni in italiano: unica traduzione disponibile dell'opera, con licenza Creative Commons.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]