Il principe e il pellegrino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il principe e il pellegrino
Titolo originale The Prince and the Pilgrim
Autore Mary Stewart
1ª ed. originale 1995
1ª ed. italiana 1996
Genere romanzo
Sottogenere fantasy
Lingua originale inglese
Ambientazione Britannia
Protagonisti Alexander e Alice
Coprotagonisti Morgana, Ansirus

Il principe e il pellegrino è un romanzo fantasy del 1979 della scrittrice britannica Mary Stewart. Completa la Saga Arturiana della Stewart, raccontando una delle tante leggende del periodo arturiano.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La storia si sviluppa durante il regno di Artù, Sommo Re della Britannia Maggiore. Merlino ha ceduto il suo ruolo di consigliere a Nimue e si è ritirato a vita privata. Il libro comincia con la storia di Re March di Cornovaglia e di suo fratello Baudouin.Baudouin è molto benvoluto da tutti al contrario del re, che, geloso dell'affetto e del rispetto di cui il fratello godeva tra i suoi stessi sudditi e che lui non riesce ad ottenere, in un impeto di rabbia lo uccide. I fedeli al principe ucciso mettono in salvo, dalla vendetta del re, La giovane moglie Anna ed il piccolo figlioletto Alexander. Sul cadavere del marito, Anna giura vendetta, prima di fuggire nottetempo. Il re fa inseguire Anna ed Alexander da Sadok, ma costui era fedele a Baudouin, per cui aiuta la vedova e l'orfano a fuggire, riportando al re il camicino del piccolo dicendo di averli uccisi. Madre e figlio si rifugiano a Craig Arian, fuori dalla Cornovaglia dove Alexander cresce. Un giorno, quando Alexander sta per compiere 18 anni, giungono dei cavalieri forestieri. I forestieri attaccano il gruppetto di cui fa parte Alexander. Anna, temendo che fossero mandati da Re March, confida la storia al figlio, che decide di andare a Camelot a rivolgere una petizione ad Artù in cera dell'appoggio per vendicare l'assassinio del padre. Nel frattempo nel Rhehged, il dua Ansirius decide di andare in pellegrinaggio in Terrasanta. Durante il viaggio conosce colei che diverrà la sua duchessa. Una volta rientrati, gli sposi scoprono di attendere un bambino. Alla morte della moglie, il duca Ansirius partirà nuovamente in pellegrinaggio più volte, portandosi dietro la figlia, finché poté viaggiò per raggiungere la Terrasanta, ma allo scoppiare di alcuni tafferugli, decide di andare in pellegrinaggio a Tours. Alexander lungo la strada viene ospitato alla Torre Buia, dove sta per giù la sorella di Artù, Morgana, lì confinata dopo aver tentato di spodestare il fratello. Dopo aver trascorso la notte, Alexander si mette nuovamente in viaggio, ma il suo cavallo viene spaventato dalla scorta di Morgana ed egli cade e si ferisce. Riportato alla Torre Buia, Alexander viene curato da Morgana, che intesse anche su di lui un incantesimo che lo fa innamorare e legare a lei. Morgana chiede ad Alexander di andare in cerca del Graal, che Nimue, consigliera del re, custodisce. L'incantatrice sostiene che le serva unicamente per tornare nelle grazie del fratello e l'ingenuo Alexander parte. Invece a coppa le servirà per potersi vendicare di Artù e guidare la fronda contro di lui. Una dama di Morgana cerca di far aprire gli occhi al cavaliere, ma lui ancora preso dalla regina, non ne vuole sapere. Contemporaneamente lady Alice, figlia di Ansirius, il duca pellegrino, accompagna il padre durante il suo ultimo pellegrinaggio al santuario di San Martino a Tours. Attraversando la turbolenta terra dei Franchi, Ansirus ed Alice si trovano coinvolti nelle lotte dinastiche che stanno insanguinando le terre di Francia. Padre e figlia decidono di accorciare la loro permanenza quando sentono dell'eccidio dei principi merovingi. Lungo il loro viaggio sul fiume, Ansirius ed Alice sono raggiunti da Clodoaldo, unico scampato alla strage dei principi nipoti della regina Clotilde. Il fanciullo ha con se una preziosa reliquia che afferma essere il Sacro Graal e che gli servirà per poter entrare in convento. Anche il duca pensa di ritirarsi in convento una volta che la figlia si sarà sposata. Sulla strada di casa, la comitiva si ferma al convento di San Martino nel Rheged, dove il principe sarà accolto e dove la ricerca condurrà anche Alexander, che oramai lontano dall'influenza di Morgana, comincia a porsi delle domande. Convinto di aver avuto un colpo di fortuna sentendo che il Graal è arrivato al vicino monastero, Alexander cerca asilo presso lo stesso monastero. Cercando di trovare il modo di parlare con i membri della comitiva, Alexander scorge Alice e si innamora perdutamente di lei. Allo stesso modo, Alice si innamora del cavaliere. Vergognandosi della promessa fatta a Morgana, Alexander racconta tutto ad Alice. Alice fa da tramite con il padre e fa incontrare i due uomini. Nel frattempo giunge la voce che il cugino del duca, Madoc, probabile erede del duca e fidanzato di Alice si è installato a Castle Rose, la dimora ducale.Il saggio duca racconta al giovane che Morgana sta complottando contro il re e che re March sta morendo. Alexander racconta che il cugino del duca è uno dei cavalieri che si intrattengono alla corte di Morgana. Sciolto dalle sue promesse, Alexander sposa Alice. Rientrati a casa, Madoc cerca di uccidere il duca per prendere il suo posto, ma Alexander sventa l'agguato. Il duca si ritirerà in convento, lasciando il ducato agli sposi.