Il mondo senza di noi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il mondo senza di noi
Titolo originale The World Without Us
Autore Alan Weisman
1ª ed. originale 2007
1ª ed. italiana 2008
Genere saggio
Sottogenere divulgazione scientifica
Lingua originale inglese

Il mondo senza di noi (The World Without Us) è un libro scritto in forma documentale che esamina cosa accadrebbe all'ambiente naturale e artificiale se l'uomo scomparisse all'improvviso dalla faccia della Terra.

Scritto dal giornalista americano Alan Weisman, e inteso come un esercizio di pensiero ampiamente documentato, il libro documenta, tra l'altro, le modalità con cui città ed edifici si disfarebbero nel tempo, per quanto ancora durerebbero gli artefatti costruiti dall'uomo, e come le forme di vita sopravvissute potrebbero evolversi. Weisman conclude che le periferie residenziali diventerebbero foreste nell'arco di 500 anni, e che i rifiuti radioattivi, le statue in bronzo, la plastica e il Monte Rushmore resteranno tra le più longeve e durature prove della presenza umana sulla Terra.

Da una rivista anglosassone che ha trattato proprio questo argomento è stato tratto il documentario La Terra dopo l'uomo.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]