Il mio grosso grasso matrimonio greco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il mio grosso grasso matrimonio greco
Matrimoniog.jpg
Una scena del film
Titolo originale My Big Fat Greek Wedding
Paese di produzione USA, Canada
Anno 2002
Durata 95 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia romantica
Regia Joel Zwick
Soggetto Nia Vardalos
Sceneggiatura Nia Vardalos
Produttore Tom Hanks
Fotografia Jeff Jur
Montaggio Mia Goldman
Musiche Alexander Janko e Chris Wilson
Scenografia Gregory P. Keen e Kei Ng e Enrico Campana
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Il mio grosso grasso matrimonio greco è un film del 2002 diretto da Joel Zwick.

Il film, sceneggiato dalla stessa protagonista femminile Nia Vardalos, si ispira a una vicenda personale dell'attrice, che ha sposato l'americano Ian Gomez (che nel film interpreta il ruolo del migliore amico del suo fidanzato) nonostante la sua famiglia le avesse imposto un fidanzato greco come loro.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Toula Portokalos è una ragazza trentenne "prigioniera" di una famiglia di origine greca residente a Chicago, completamente assoggettata alle complesse tradizioni di famiglia e (soprattutto) all'eterno desiderio del padre Gus di vederla sposata al più presto con un rispettabile giovanotto, naturalmente di origine greca anch'esso. La libertà per lei comincia il giorno in cui ottiene, con l'appoggio della furbissima madre Maria, il permesso di frequentare un corso di informatica all'università, che la porta a uscire dal suo ristrettissimo guscio e a curarsi un po' di più, fino a diventare una ragazza carina e indipendente.

La sua abilità con il computer le permette di farsi assumere nell'agenzia di viaggi della zia Voula, anch'essa greca, dove Toula incontra l'uomo della sua vita: Ian Miller, un bellissimo insegnante di letteratura vegetariano, proveniente da una tipica famiglia W.A.S.P. dell'alta borghesia. Comincia così la difficile storia d'amore di Toula e Ian, con l'assoluta opposizione del padre di questa, Gus, che non vuole accettare il fatto che sua figlia sposi un uomo al di fuori dell'etnia greca e l'incomprensione dei genitori di Ian verso una famiglia così distante dalla loro vita ordinata e sonnolenta.

Per ottenere l'approvazione dei genitori di Toula, il povero Ian sarà indotto a convertirsi alla loro religione ortodossa, a ingoiare gli innumerevoli piatti a base di carne della tradizione greca e a sopportare l'onnipresente famiglia della sua fidanzata con tutte le sue bizzarrie. La vicenda culminerà nell'accettazione reciproca tra due culture così distanti delle rispettive famiglie, e nel naturale coronamento della storia d'amore.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema