Il Grande Cocomero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Il grande cocomero)
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il film di Francesca Archibugi, vedi Il grande cocomero (film).
Il Grande Cocomero
Nome orig. The Great Pumpkin
Lingua orig. Inglese
Autore Charles Monroe Schulz
1ª app. 1959
1ª app. in I Peanuts
Specie Zucca
Data di nascita 26 ottobre

Il grande Cocomero (nell'originale inglese The Great Pumpkin, cioè "la grande Zucca") è una figura dei Peanuts inventata da Linus van Pelt per la festività di Halloween.

Personaggio[modifica | modifica sorgente]

Ogni anno Linus scrive al Grande cocomero, come si farebbe con una sorta di Babbo Natale.

Egli crede infatti che nella notte di Halloween il grande Cocomero sorga dall'orto di cocomeri più sincero per elargire doni ai bambini. Note sono le strisce in cui Linus ne aspetta fiducioso l'arrivo per rimanere poi sempre deluso.

Convinto della sua buona fede cerca di trascinare anche gli altri amici nell'attesa per poi ritrovarsi solo con Sally Brown, di lui innamorata, e Snoopy, o con altri che riesce a convincere, ma solo temporaneamente. Il resto della compagnia infatti preferisce il tradizionale "Dolcetto o scherzetto".

Adattamento italiano[modifica | modifica sorgente]

La striscia in lingua originale parla di The Great Pumpkin che tradotto letteralmente in lingua italiana diventa La grande zucca. Non è chiaro il motivo che spinse Oreste del Buono nelle prime traduzioni[1] ad optare per un traducente errato, poi rimasto tale negli anni successivi. Tra le supposizioni ci sarebbe la scarsa notorietà in Italia della festa anglosassone di Halloween e dei suoi riti, tra cui la preparazione di zucche intagliate con all'interno delle candele; tale ipotesi non terrebbe però conto che simili usanze erano ben radicate anche in molte zone d'Italia[2].

Pur se errato, il termine il grande cocomero è comunque ormai entrato nell'immaginario italiano: nel corso degli anni è stato prodotto un film (Il grande cocomero di Francesca Archibugi) e un programma televisivo (Il grande cocomero, condotto dal deejay Linus) con titoli evidentemente ispirati alle traduzioni italiane errate di The Great Pumpkin.

Citazioni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Valentina Tosoni, Linus in TV con "il grande cocomero", La Repubblica, 31 ottobre 2013. URL consultato il 10 maggio 2014.
  2. ^ Giuseppe Tesorio, Alegher, l'è el dì di mort Quando c'erano le «lumere», Il Corriere della Sera, 1º novembre 2013. URL consultato il 10 maggio 2014.
Fumetti Portale Fumetti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Fumetti