Il giro di vite (opera)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il giro di vite
Titolo originale The turn of the screw
Lingua originale Inglese
Musica Benjamin Britten
Libretto Myfanwy Piper
Fonti letterarie Henry James
Atti due
Prima rappr. 14 settembre 1954
Teatro Teatro La Fenice

Il giro di vite (The Turn of the Screw) è un'opera lirica in un prologo e due atti di Benjamin Britten, su libretto di Myfanwy Piper tratto da un racconto di Henry James.

La prima rappresentazione fu al Teatro La Fenice il 14 settembre 1954 con il tenore Peter Pears diretto dal compositore nell'ambito del XVII Festival Internazionale di Musica Contemporanea della Biennale di Venezia.

Importante, per la comprensione dell'opera, è il versetto di William Butler Yeats (tratto da "Il secondo avvento") attribuito nell'opera al personaggio di Quint: "La cerimonia dell'innocenza è affogata".

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel castello di Bly, una giovane istitutrice (soprano) lotta per strappare i bambini Miles e Flora (voci bianche - soprani) all'influenza malefica degli spettri di Miss Jessel (soprano) e del servo Quint (tenore). Sta per soccombere ma infine convince Miles a confessare il furto di una lettera. Il bimbo combattuto tra l'istitutrice e Quint confessa, ma muore subito dopo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • Programma di sala, con libretto (inglese e italiano) e note, per l'allestimento 2010 al Teatro La Fenice di Venezia

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

musica classica Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica