Il destino di un guerriero

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il destino di un guerriero
Destinoguerriero01.jpg
Una scena del film
Titolo originale Alatriste
Paese di produzione Spagna, Francia, USA
Anno 2006
Durata 147 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere azione, storico, avventura, drammatico
Regia Agustín Díaz Yanes
Soggetto Arturo Pérez-Reverte
Sceneggiatura Agustín Díaz Yanes
Fotografia Paco Femenia
Montaggio José Salcedo
Musiche Roque Baños
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Premi

Il destino di un guerriero (Alatriste) è un film del 2006 scritto e diretto da Agustín Díaz Yanes, ed interpretato da Viggo Mortensen. La pellicola è basata sulla serie di romanzi storici scritta da Arturo Pérez-Reverte con protagonista il Capitano Alatriste.

È stato la seconda più costosa produzione della storia del cinema spagnolo (circa 24 milioni di euro), preceduta solo dal film Agorà.[1]

È ambientato nel XVII secolo, chiamato il Secolo d'Oro (in spagnolo "Siglo de Oro") e mescola fatti reali e fittizi.

È stato presentato nella sezione Première alla Festa del Cinema di Roma 2006.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Diego Alatriste è un coraggioso soldato della Spagna imperiale del XVII secolo, al servizio di Filippo IV di Spagna. Dopo aver combattuto nella guerra degli ottant'anni (durante l'assedio di Breda), aver preso parte alla guerra dei trent'anni (a Nordlingen) e dopo aver perso in battaglia l'amico Balboa, torna a Madrid dalla donna che ama (interpretata dall'attrice María de Castro) e al suo lavoro di spadaccino.

Tuttavia ormai l'impero spagnolo è in declino e la popolazione muore di fame. Alatriste dovrà continuare a combattere per salvare il suo paese dalla corruzione politica e dalla povertà. Pur essendo stato sempre fedele al suo re, la sua lealtà verrà messa alla prova dai trascorsi amorosi di Filippo IV con la sua amata. Incarico gravoso dopo il suo ritorno sarà quello di proteggere il giovane Íñigo, figlio dell'amico morto in battaglia. Don Diego morirà sul campo durante la battaglia di Rocroi.

Riferimenti ai libri[modifica | modifica wikitesto]

La trama del film riprende vari frammenti dei primi volumi della saga di Alatriste, adattati per conciliare le esigenze cinematografiche con la sceneggiatura dello stesso autore Pérez-Reverte.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Vitor Pinto, Alatriste lotta a Roma, cineuropa.org, 9 ottobre 2006. URL consultato il 23 febbraio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema