Il Maestro (Buffy l'ammazzavampiri)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Heinrich Joseph Nest
Il Maestro (dal secondo episodio della prima stagione)
Il Maestro (dal secondo episodio della prima stagione)
Universo Buffyverse
1ª app. in Benvenuti al college
Ultima app. in Ultimi bagliori (parte 4)
Interpretato da Mark Metcalf
Voce italiana
Specie vampiro
Sesso maschile
Data di nascita 1400
Abilità
Parenti progenie vampirica

Il Maestro è un personaggio della serie televisiva Buffy l'ammazzavampiri, dove svolge un ruolo di villain, interpretato da Mark Metcalf. L'attore lo ha interpretato nella prima stagione e in vari cameo nella terza e settima stagione e in due episodi dello spin-off Angel.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Antefatti[modifica | modifica sorgente]

Heinrich Joseph Nest (questo il suo vero nome secondo quanto scritto da Joss Whedon nello script originale dell’episodio "Benvenuti al college") venne trasformato in un vampiro in circostanze non ben precisate e assunse presto il nome di Maestro.

Uno tra i vampiri più antichi (fu lui a vampirizzare Darla), il Maestro è il fondatore dell’Ordine di Aurelius, un culto di vampiri di cui fanno parte anche Darla e Luke ed è dotato di abilità superiori rispetto ai normali vampiri, come ad esempio la capacità di controllare mentalmente le sue vittime. Secondo Darla il Maestro è talmente potente da essersi liberato della maledizione della sembianza umana.

Quando cercò di aprire la Bocca dell’Inferno situata sotto Sunnydale, qualcosa andò storto, si scatenò un terremoto e in conseguenza di ciò il Maestro rimase imprigionato in uno spazio dimensionale da cui non fu più in grado di scappare.

Prima stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (prima stagione).

L’arrivo di Buffy a Sunnydale coincise con la profezia del Raccolto, secondo la quale il Maestro attraverso il Veicolo avrebbe dovuto nutrirsi di sangue puro e spezzare così la barriera mistica che lo teneva prigioniero permettendogli di camminare di nuovo nel mondo. Sfortunatamente per lui questo evento venne scongiurato dalla Cacciatrice prolungando ulteriormente la sua prigionia.

Nell’episodio "Il primo appuntamento" Il Maestro si preoccupa di trovare e far condurre al suo cospetto il Consacrato, che sarà in grado secondo un’altra profezia di farlo rivivere qualora la Cacciatrice riuscisse ad ucciderlo. Quest’ultimo evento si compie ne "La profezia" l’ultimo episodio della prima stagione, in cui il Maestro dopo aver ucciso (momentaneamente) Buffy e averne bevuto il sangue riesce a uscire dalla sua prigione. La sua fuga è però di breve durata perché la ragazza lo raggiunge sul tetto della scuola e dopo averlo combattuto lo uccide, impalettandolo nel centro della biblioteca dove rimangono le sue ossa.

Seconda stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (seconda stagione).

Indirettamente il Maestro compare anche nell’episodio "L’ombra del Maestro", il primo episodio della seconda stagione. Un gruppo di vampiri capitanati dal Consacrato, cerca di resuscitare il Maestro tramite un rito che coinvolge le sue ossa e coloro che erano presenti nel luogo della sua morte. Anche questa volta Buffy riesce fermare il piano disintegrando le ossa del vampiro e ponendo fine così alla sua minaccia.

Terza stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Buffy l'ammazzavampiri (terza stagione).

La prima vera apparizione del Maestro dopo la sua morte avviene nella terza stagione, nella puntata "Il desiderio". Dopo essere stata tradita Cordelia desidera che Buffy non sia mai arrivata a Sunnydale e il demone Anyanka l’accontenta dando origine a un mondo alternativo in cui il Maestro è una terribile illusione che ha conquistato la città trasformando Sunnydale in una versione molto più cupa e oscura, dove sono i vampiri a dettare legge e gli esseri umani sono delle facili prede.

In questa versione alternativa il Maestro ha un rapporto particolare con le versioni vampire di Xander e Willow, ed ha imprigionato Angel, confinandolo al ruolo di suo animaletto. Quando la realtà ufficiale viene ripristinata, del Maestro non vi è più traccia.

L’ultima apparizione del Maestro avviene nel primo episodio della settima stagione, anche se in realtà in quest’occasione il vampiro non è altro che una manifestazione del Primo.

Ottava Stagione[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Buffy stagione 8.

Nell'Ottava stagione a fumetti, Il Maestro verrà resuscitato dal Seme delle Meraviglie, la fonte di ogni magia del mondo, poiché lo difenda dall'armata di demoni trandimensionali volta a rimuoverlo e trasportarlo nel nuovo universo creato dagli inconsapevoli Angel e Buffy. Egli tuttavia sarà prima sconfitto ed ammanettato magicamente da Willow, ed in seguito decapitato con un unico pugno da Angel, posseduto dall'essenza dell'universo neonato.

Albero genealogico vampirico[modifica | modifica sorgente]

                                  Il Maestro
                                 (1400?-1997)
                                      |
                                      |
                                      |
                                      |
                                      +
                                    Darla
                          (1609-1997) e (2000-2001)
                                      |
                                      |
                                      +
                              Liam/Angelus/Angel          
                          (1753-1998) e  (1998-?)    
                                      |  
                                      |
                +---------------+-----+---------+-------------+-------------+
                |               |               |             |             |
                |               |               |             |        Sarah Holtz
              Penn              |               |             |           (1764)
           (1786-1999)          |               |             |
       (In accordo alla         |               |             |
       sceneggiatura)        Drusilla           |             |
                           (1860-2001+)         |             |
                                |               |             |
                                |               |             |
    +------+--------------------+               |             |
    |      |               William/Spike        |             |
    |      |               (1880-2004+)         |             |
    |      |                    |               |             |
    |      |           +--------+------+        |             |
    |      |           |        |      |        |             | 
    |      |           |       Anne    |        |             |
    |      |           |      (1880)   |        |             |
    |      |           |               |        |             |
    |      |           |               |        |             |
    |      |           |               |        |             |
    |      |           |               |   Sam Lawson         |
    |      |           |               |   (1943-2004)        |
    |      |           |               |                      |
    |      |           |               |                      |
    |   Sheila         |               |                   Alexander
    |   Mercer         |               |                  DonàVanDracula
    |   (1997)         |               |                   (1998)
 Darla                 |               |
(2000-2001)            |               |
                    Holden         Charlotte e altri
                    Webster         (2003)
                    (2003)
  • Darla viene vista bere il sangue di Sarah, la figlia di Daniel Holtz, nei flashback di "Accelerazione (Quickening)" l'ottavo episodio della terza stagione di Angel. Darla comunque afferma che Angel è l'unico vampiro che lei abbia mai creato, perciò è possibile che entrambi si siano cibati di Sarah, ma che sia stato Angelus colui che l'ha creata.
  • L'anno di generazione di Penn è desunto dalla sceneggiatura di "Il pupillo (Somnambulist)" undicesimo episodio della prima stagione di Angel
  • Oltre Holden Webster, Spike crea un buon numero di vampiri durante il periodo in cui è sotto l'influenza del Primo. Il vampiro di colore che Spike elimina in "Addormentato (Sleeping)" ottavo episodio della settima stagione di Buffy è chiamato "Charlotte" nella sceneggiatura.

Poteri e abilità[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Vampiro (Buffy l'ammazzavampiri).

Come tutti i vampiri mostrati nel mondo di Buffy, il Maestro è in possesso di capacità sovrumane come una maggior forza, agilità e riflessi di un essere umano normale, tanto che l'unico vivente che può combatterlo è appunto la Cacciatrice. Inoltre dispone di una percezione sensoriale (udito, olfatto, vista, tatto e gusto) estremamente sviluppata, che ne fanno un fenomenale predatore notturno. È inoltre immune alle armi della morte e guarisce da qualunque tipo di ferita; non ha battito cardiaco e la sua temperatura corporea è molto bassa, permettendogli di non risentire dei fenomeni atmosferici. Non necessita di respirare o di cibo, ma solamente di sangue. Questo non deve essere esclusivamente umano, ma anche il sangue animale va bene. I vampiri possono inoltre mutare aspetto: da quello umano, ad uno umanoide, con la fronte corrugata, gli occhi gialli e i denti appuntiti, quest'ultimo è spesso descritto come il loro vero aspetto. Vi sono inoltre diverse limitazioni che devi rispettare, per entrare in una casa o, più generalmente in un luogo privato per esempio, i vampiri hanno bisogno di un invito esplicito, che non vale per i luoghi pubblici: la regola dell'invito scade quando il proprietario muore, o il proprietario non considera più sua la casa. Non può esporsi alla luce solare ed è vulnerabile al fuoco, ai paletti di frassino e alla decapitazione. Inoltre l'acqua santificata ha su di lui lo stesso effetto del sole.

Oggetto di parodia dello stesso autore del telefilm è che tutti i vampiri dimostrano capacità combattive innate e grande conoscenza delle arti marziali; cosa che viene trasmessa dopo la vampirizzazione, il Maestro non fa eccezione, e anzi, proprio perché è il capostipite di centinaia di vampiri, creatura plurisecolare e quasi settecentenaria le sue capacità vanno ben oltre quelle normali di un vampiro, difatti gli unici vampiri che al suo livello sono Spike e Angel.

Il maestro possiede inoltre capacità psichiche, riservate a pochi altri membri della sua specie (tra cui Drusilla una delle sue tante progenie); tra esse si contano la telepatia, la telecinesi e, suoi prediletti, dei fenomenali poteri ipnotici con cui immobilizza le sue vittime. È inoltre un grande esperto dell'occulto, della stregoneria e di magia nera, tanto che riesce da solo a scoprire come liberarsi dal campo di forza che lo tiene bloccato sotto Sunnydale.

Riesce inoltre a percepire la presenza di grandi manifestazioni mistiche e l'aura delle persone intorno a lui, di modo da non essere mai colto di sorpresa. Inoltre riesce a percepire l'anima all'interno del corpo di Angel.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

La sceneggiatura del pilot (scritta da Joss Whedon) prevedeva che il nome del Maestro fosse Heinrich Joseph Nest e la sua età fosse di 600 anni. Tuttavia un flashback ambientato nel 1609 (quando quindi secondo questi dati avrebbe avuto solo 200 anni), presente nell'episodio Darla mostra che il Maestro ha già il viso demoniaco, ciò implica che nel 1997 sia più vecchio di quanto dichiarato. Il Maestro inizialmente avrebbe dovuto avere barba e capelli lunghi. Mark Metcalf ha creato il look definitivo (molto più demoniaco) come omaggio a Nosferatu.

fantasy Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantasy