Il Golem (romanzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Golem
Titolo originale Der Golem
Autore Gustav Meyrink
1ª ed. originale 1914
Genere romanzo
Sottogenere fantastico
Lingua originale tedesco
Ambientazione Praga

Il Golem è un romanzo di Gustav Meyrink, pubblicato nel 1914.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il Golem (Der Golem), romanzo di Gustav Meyrink, fu pubblicato nel 1915. La storia narra di Athasius Pernath, intagliatore di pietre preziose. Un uomo scambia un giorno, nel duomo di Praga, il suo cappello con quello di Pernath, e rivive come in una visione la sua vita nell'antico ghetto di Praga. Accanto a Pernath sono due figure principali: il vecchio rigattiere Aaron Wassertrum, che funge nel racconto da genio del male; e Hillel, impiegato al municipio ebraico, e che funziona da genio del bene. Vi è inoltre lo studente di medicina Charousek, suo figlio naturale e giustiziere; e Miriam figlia di Hillel. Pernath finisce in carcere a causa di una falsa accusa di omicidio. Mentre si trova in prigione, quasi tutti gli altri personaggi della storia muoiono o scompaiono. Pernath viene scagionato, e si mette alla ricerca della adorata Miriam.

Edizione[modifica | modifica sorgente]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Letteratura