Igor' Vital'evič Savickij

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Igor' Vital'evič Savickij in russo: Игорь Витальевич Савицкий? (Kiev, 4 agosto 1915Mosca, 27 luglio 1984) è stato un pittore e archeologo sovietico.

Collezionò durante la sua vita un grande numero di capolavori pittorici delle avanguardie russe ed uzbeke (si stima che la collezione sia di circa 81500 tra disegni e quadri) banditi dalla censura sovietica ed i cui autori furono perseguitati dal regime, spesso imprigionati e deportati.

La straordinaria collezione è visibile nel museo Savickij di Nukus capitale del Karakalpakstan, repubblica dell'Uzbekistan. Proprio l'isolamento del Karakalpakstan permise a Savitsky di preservare questi tesori.

Controllo di autorità VIAF: 160799263

pittura Portale Pittura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pittura