Ignazio Maloyan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ignazio Maloyan

Ignazio Maloyan (Mardin, 19 aprile 1869Çınar, 11 giugno 1915) è stato arcivescovo-eparca armeno-cattolico di Mardin, già membro dell'Istituto del clero patriarcale di Bzommar; fu ucciso dai turchi durante il genocidio degli armeni. È stato proclamato beato come martire da papa Giovanni Paolo II nel 2001.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Choukrallah Maloyan, figlio di Melkon e Faridé, nacque a Mardine, in Turchia, il 19 aprile 1869. Suo padre, Joseph Tchérian, lo inviò all'età di 14 anni nel convento di Bzommar, in Libano. dove completò gli studi superiori e fu ordinato sacerdote nel 1896. Nel 1904 Sua Beatitudine il Patriarca Boghos Bedros XII Sabbaghian, lo nominò suo segretario. Il 22 ottobre 1911, durante il Sinodo dei Vescovi Ameni riunito a Roma, fu eletto Arcivescovo di Mardine e consacrato da Sua Beatitudine Boghos Bedros XIII Terzian



Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]