Igienista dentale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Igienista dentale pronta ad utilizzare lo scaler per la rimozione dei calcoli sopragengivali

L'igienista dentale si occupa della prevenzione delle patologie oro-dentali, promuove la salute orale dei pazienti al fine di migliorarne anche la salute sistemica, nonché l’estetica e l’autostima; ha come fine la prevenzione e la terapia a livello del cavo orale con conseguenti implicazioni sistemiche. Riveste un ruolo importante nella terapia non chirurgica di mantenimento dei pazienti con malattia parodontale (parodontite).

La professione può essere esercitata in regime di dipendenza o come libero professionista, anche aprendo un proprio studio sanitario.[2] [3]

Funzioni[modifica | modifica sorgente]

Paziente sottoposto a una delle fasi di pulizia del cavo orale

L'igienista dentale:

  • effettua lo scaling and root planing o levigatura radicolare
  • rileva i parametri biometrici del parodonto
  • collabora alla compilazione della cartella clinica a fini diagnostici e statistici
  • provvede all’istruzione sulle varie metodiche di igiene orale
  • usa mezzi diagnostici idonei ad evidenziare la placca batterica (rilevatori di placca vitale)
  • effettua la rimozione (meccanica o manuale) di placca batterica e tartaro, dalle superfici dentali e implantari
  • effettua polishing (lucidatura) delle superfici dentali
  • lucida e leviga restauri conservativi (otturazioni in amalgama e composito)
  • lucida e leviga restauri protesici fissi e mobili
  • fornisce consigli per una corretta alimentazione ai fini della tutela della salute dentale
  • esegue manovre di profilassi del cavo orale, quali applicazioni topiche di fluoro, agenti rimineralizzanti, sigillature dei solchi
  • prescrive collutori
  • prescrive fluoroprofilassi topica domiciliare
  • esegue sbiancamento dentale a fini estetici.

Percorso formativo[modifica | modifica sorgente]

Per esercitare la professione di igienista dentale in Italia è necessaria la laurea triennale in igiene dentale o il diploma abilitante alla professione sanitaria di igienista dentale. I laureati in igiene dentale possono avvalersi del titolo di dottore in igiene dentale.

  • Diploma universitario in igiene dentale (3 anni) (esame abilitante all'esercizio della professione)
  • laurea in igiene dentale (3 anni, 180 CFU) - Titolo: "dottore in igiene dentale"
  • laurea magistrale in scienze delle professioni sanitarie tecniche assistenziali (2 anni, 120 CFU) - Titolo: "dottore magistrale in scienze delle professioni sanitarie tecniche assistenziali"

Ad oggi non esistono un albo né un ordine della professione di igienista dentale, a tutela dei pazienti e dei professionisti, contro l'abuso.

Normativa[modifica | modifica sorgente]

La figura dell'igienista dentale è stata proposta il 24 febbraio 1974 a livello comunitario con una Risoluzione del Consiglio dei ministri (Resolution (74)6F)[4], in Italia è regolamentata dal decreto ministeriale 15 marzo 1999 n.137 [5] che ne definisce il profilo professionale[6]:

« 1. È individuata la figura professionale dell'igienista dentale con il seguente profilo: l'igienista dentale è l'operatore sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante, svolge compiti relativi alla prevenzione delle affezioni orodentali su indicazione degli odontoiatri e dei medici chirurghi legittimati all'esercizio della odontoiatria.

2. L'igienista dentale:

a) svolge attività di educazione sanitaria dentale e partecipa a progetti di prevenzione primaria, nell'ambito del sistema sanitario pubblico;
b) collabora alla compilazione della cartella clinica odontostomatologica e provvede alla raccolta dei dati tecnico-statistici;
c) provvede all'ablazione del tartaro e alla levigatura delle radici nonché all'applicazione topica dei vari mezzi profilattici;
d) provvede all'istruzione sulle varie metodiche di igiene orale e sull'uso dei mezzi diagnostici idonei ad evidenziare placca batterica e patina dentale motivando l'esigenza dei controlli clinici periodici;
e) indica le norme di una alimentazione razionale ai fini della tutela della salute dentale.

3. L'igienista dentale svolge la sua attività professionale in strutture sanitarie, pubbliche o private, in regime di dipendenza o libero-professionale, su indicazione degli odontoiatri e dei medici chirurghi legittimati all'esercizio della odontoiatria. »

Il decreto ministeriale 27 luglio 2000 prevede l'equipollenza dei titoli [7].

Di importanza estrema sono i compiti dell'igienista dentale dedicati all'educazione e all'istruzione alla igiene orale[8][9], affiancando la responsabilità nella prevenzione delle affezioni orodentali nelle scuole i servizi di igiene e sanità pubblica previsti dal D.P.R. n. 264 del 1961:

« Art. 11 La vigilanza igienica delle scuole e la tutela sanitaria della popolazione scolastica vengono esercitate con servizi medico-scolastici a carattere prevalentemente profilattico e con servizi specialistici. A mezzo di tali servizi si provvede: ...
f) all'educazione igienico-sanitaria della popolazione scolastica; ...

Art. 12 I servizi medico-specialistici di cui all'articolo 11 concernono:

1) le imperfezioni e le malattie dentarie; ... »

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.salute.gov.it/professioniSanitarie/paginaInterna.jsp?id=91&menu=strumentieservizi
  2. ^ Igienisti dentali. Ministero: "possono lavorare anche senza la presenza di un odontoiatra e aprire studio autonomo" -, QuotidianoSanita. URL consultato il 21 novembre 2013.
  3. ^ nota prot. 51531 del Ministero della Salute -, QuotidianoSanita. URL consultato il 21 novembre 2013.
  4. ^ Conseil de L'Europe, Comité des Ministres, Resolution (74)6F / 27 février 1974 sur les methodes propres a ameliorer la sante bucco-dentaire, Council of Europe. URL consultato il 20 dicembre 2009.
  5. ^ DECRETO MINISTERIALE 15 marzo 1999, n.137 (Gazzetta Ufficiale n. 114 del 18 maggio 1999). Regolamento recante norme per l’individuazione della figura e relativo profilo professionale dell’Igienista Dentale, Ministero Salute. URL consultato il 20 dicembre 2009.
  6. ^ Profili Professioni Sanitarie - Igienista dentale -, Ministero Salute. URL consultato il 4 dicembre 2009.
  7. ^ DECRETO MINISTERIALE 27 luglio 2000 (Gazzetta Ufficiale n. 195 del 22 agosto 2000). Equipollenza di diplomi e di attestati al diploma universitario igienista dentale, ai fini dell'esercizio professionale e dell'accesso alla formazione postbase., Ministero Salute. URL consultato il 26 dicembre 2009.
  8. ^ Conclusioni del Consiglio e dei ministri dell'istruzione riuniti in sede di Consiglio, del 27 novembre 1992, sull'educazione alla salute nelle scuole. Gazzetta ufficiale n. C 336 del 19/12/1992 pag. 0008 - 0008, eur-lex.europa.eu. URL consultato il 27 dicembre 2009.
  9. ^ Risoluzione del Consiglio e dei Ministri della pubblica istruzione, riuniti in sede di Consiglio del 23 novembre 1988 sull'educazione alla salute nelle scuole. CEE Gazzetta ufficiale n. C 003 del 05/01/1989 pag. 0001 - 0003, eur-lex.europa.eu. URL consultato il 27 dicembre 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]