Ievoli Sun

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ievoli Sun
Descrizione generale
Civil Ensign of Italy.svg
Tipo chimichiera
Armatore Marnavi
Proprietà Domenico Ievoli
Registro navale RINA
Porto di registrazione Napoli
Costruttori Società Esercizio Cantieri
Cantiere Viareggio (LU), Italia
Destino finale affondata il 31 ottobre 2000 approssimativamente a 9 miglia nautiche al largo delle Casquets, nella Manica
Caratteristiche generali
Stazza lorda 4.189 tsl
Portata lorda 7.333 tpl
Lunghezza 115,65 m
Larghezza 17,51 m
Pescaggio 6,29 m
Propulsione 1 Wärtsilä da 2.960 kW a 720 giri/min
Velocità 13,8 nodi  (25,6 km/h)
Equipaggio 14

[senza fonte]

voci di navi presenti su Wikipedia

La Ievoli Sun era una chimichiera noleggiata dall'armatore napoletano Domenico Ievoli. Il 31 ottobre 2000, affondò approssimativamente a 9 miglia nautiche al largo delle Casquets, nella Manica, con un carico di 6.000 tonnellate, comprese 4.000 tonnellate di stirene, 1.000 tonnellate di triclorosilano e 1.000 tonnellate di alcool isopropilico.

Il naufragio venne causato dal maltempo e dall'aver imbarcato acqua a prua che riempì la stiva della baia dell'elica di prua. L'aumento di peso determinò uno sbandamento che peggiorò man mano che altri scompartimenti venivano allagati.

Il CROSS ricevette una chiamata di soccorso alle 04:30. Alle 07:17, un elicottero Super Frelon della marina francese partì per evacuare i 14 uomini dell'equipaggio della petroliera con venti a 65 nodi. Un'ora dopo, l'elicottero della marina francese arrivò sulla scena ed evacuò l'equipaggio in circa 40 minuti. Il rimorchiatore Abeille Flandre appena giunto in loco iniziò a trainare la nave cisterna ad una velocità di 4 nodi verso la Normandia.

La mattina del giorno dopo la Ievoli affondò. L'avviso Lieutenant de vaisseau Lavallée e il dragamine Céphée vennero inviati in loco per appoggiare la Abeille Flandre e monitorare l'inquinamento. Vennero rilevate solo piccole tracce di sostanze chimiche.

Note[modifica | modifica wikitesto]


Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]