Idulfo di Moyenmoutier

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sant'Idulfo
Statua nella chiesa abbaziale di Moyenmoutier
Statua nella chiesa abbaziale di Moyenmoutier

Vescovo e monaco

Nascita VII secolo
Morte 707
Venerato da Chiesa cattolica
Ricorrenza 11 luglio

Idulfo di Moyenmoutier (Ratisbona, VII secoloMoyenmoutier, 707) fu un sacerdote cristiano originario di Ratisbona, monaco e poi corepiscopo di Treviri; è venerato come santo dalla Chiesa cattolica.

Tenne a battesimo santa Ottilia.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Rinunciò all'episcopato per ritirarsi a vita solitaria in un eremo nella valle di Rabodeau, nei Vosgi, e attorno a lui si raccolsero presto numerosi discepoli: fondò per questo il monastero di Moyenmoutier (detto poi di Saint Hidulphe), da cui ebbe origine nel 1598 la Congregazione benedettina dei Santi Vitone e Idulfo.

Culto[modifica | modifica sorgente]

Memoria liturgica l'11 luglio.

« Nel monastero di Moyenmoutier sui monti Vosgi, in Francia, sant’Idolfo, che, vescovo di Treviri, si ritirò a vita solitaria, ma, sopraggiunti numerosi discepoli, fondò un cenobio e lo governò. »
(Martirologio Romano)

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]