Idrossido di bario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Idrossido di bario
Nome IUPAC
diidrossido di bario
Nomi alternativi
barite
le soluzioni acquose:
acqua di bario
acqua di barite
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare Ba(OH)2 · 8 H2O
Massa molecolare (u) 315,342 g/mol
Aspetto solido bianco
Numero CAS [12230-71-6]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.) 2,18 (20 °C)
Solubilità in acqua 56 g/l (15 °C)
Costante di solubilità a 298 K 2,55 × 10-7 
Temperatura di fusione 78 °C (351 K)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
corrosivo irritante

pericolo

Frasi H 332 - 302 - 314
Consigli P 280 - 301+330+331 - 305+351+338 - 309+310 [1]

L'idrossido di bario è il prodotto dell'idratazione dell'ossido di bario. A temperatura ambiente si presenta come una massa cristallina bianca semi translucida inodore, molto caustica e tossica.

Tra le basi è una delle più forti, formando soluzioni che per pH sono paragonabili agli idrossidi alcalini. La sua solubilità in acqua aumenta passando dal 4% a 20 °C al 100% a 80 °C. La sua soluzione acquosa al 5% è nota come "acqua di barite", ed è impiegata, in ambito analitico, nella ricerca dei carbonati e dei solfati.

In passato enormi quantità di idrossido di bario sono state utilizzate nella baritazione, una tecnica, ora in disuso, che consentiva di recuperare lo zucchero nella melassa. Attualmente viene impiegato nell'industria delle ceramiche.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ scheda dell'idrossido di bario su IFA-GESTIS
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia