Idrodinamica quantistica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

L'idrodinamica quantistica è la disciplina fisica che si occupa dello studio della superfluidità sotto l'aspetto della dinamica. Le basi teoriche si fondano sull'utilizzo dell'equazione di Schrödinger in forma idrodinamica, che assume la forma di una equazione secondo l'interpretazione di Bohm della meccanica quantistica.

Le più comuni applicazioni pratiche riguardano l'elio liquido (isotopi He-3 e He-4), lo studio della struttura interna delle stelle di neutroni e il plasma quark-gluoni. Tra i più famosi scienziati che si occuparono di idrodinamica quantistica si annoverano Richard Feynman, Lev Davidovič Landau e Pëtr Kapica.

Scoperte recenti[modifica | modifica wikitesto]

Fisici del MIT, hanno recentemente creato a Cambridge una nuova forma di materia: un gas superfluido di atomi. Per questo esperimento hanno usato l'isotopo litio-6 raffreddandolo fino a 50 miliardesimi di kelvin sopra lo zero assoluto.[senza fonte]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Wyatt R.E. Quantum Dynamics with Trajectories: Introduction to Quantum Hydrodynamics (Springer, 2005)
  • Hagen Kleinert, Gauge Fields in Condensed Matter, Vol. I, "SUPERFLOW AND VORTEX LINES", pp. 1--742, World Scientific (Singapore, 1989); Paperback ISBN 9971-5-0210-0 (disponibile online here)
  • David Brink, Ricardo Americo Broglia, "Nuclear Superfluidity: pairing in finite systems" Cambridge University Press (Cambridge, 2005)
  • Isaac M. Khalatnikov, "Introduction to the Theory of Superfluidity"; Perseus Books Group, ISBN 0-7382-0300-9 (0-7382-0300-9)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

fisica Portale Fisica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fisica