Identità, Tradizione, Sovranità

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Identità, Tradizione, Sovranità
Presidente Bruno Gollnisch
Stato Unione europea Unione europea
Fondazione 15/01/2007
Dissoluzione 14/11/2007
Ideologia Nazionalismo
Collocazione Estrema destra
Partito europeo Euronat
Seggi massimi Europarlamento 23
Sito web ex sito del gruppo

Il Gruppo Identità, Tradizione e Sovranità (ITS) (in inglese: Identity, Tradition, Sovereignty Group; in francese: Identité, Tradition, Souveraineté) era un gruppo politico di estrema destra ufficialmente presente al Parlamento Europeo a partire dal 15 gennaio 2007 fino al 14 novembre 2007.

Storia del gruppo[modifica | modifica wikitesto]

La sua creazione risale al 9 gennaio 2007, quando è stato raggiunto un accordo definitivo fra europarlamentari precedentemente indipendenti in modo da formare un nuovo raggruppamento politico. Inizialmente, il gruppo contava 20 parlamentari provenienti da sette diversi stati membri, un numero a malapena sufficiente a soddisfare il requisito minimo richiesto per la formazione di un partito al Parlamento Europeo di 20 deputati di sei stati diversi. Questo requisito aveva in precedenza impedito il formarsi di un gruppo tra i partiti aderenti a Euronat, associazione tra partiti nazionalisti di estrema destra. L'elezione di un deputato bulgaro dell'Unione Nazionale Attacco e cinque rumeni del Partito Grande Romania (partito dall'ideologia politica anti-Rom), in seguito all'adesione di tali Stati all'Unione Europea, hanno permesso il raggiungimento della soglia minima.

Successivamente, hanno aderito altri tre europarlamentari.

L'abbandono del gruppo da parte dei cinque deputati romeni, a seguito di dichiarazioni di Alessandra Mussolini sul popolo romeno, nel novembre 2007, ha ridotto la composizione numerica sotto la soglia minima per cui il gruppo è stato sciolto e tutti i suoi membri sono passati al gruppo dei Non iscritti[1]

La delegazione nazionale principale era quella del Fronte Nazionale francese e il segretario del gruppo era Bruno Gollnisch.

La piattaforma programmatica del disciolto gruppo esprime posizioni contrarie all'immigrazione, alla Costituzione Europea, all'adesione della Turchia all'Unione Europea. In particolare, il gruppo si ispira al riconoscimento degli interessi nazionali, della sovranità, delle identità e delle differenze; propugna la conservazione dei valori cristiani, dell'eredità, della cultura e delle tradizioni della civiltà europea. Promuove la famiglia tradizionale come elemento naturale della società. Difende lo stato di diritto e le libertà individuali. Si oppone a un'idea di Europa unitaria e a un “super-stato” europeo. Sottolinea la necessità di trasparenza nella gestione dei fondi pubblici comunitari. Tuttavia, il carattere tecnico del gruppo prevaleva su quello politico.

Euronat[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo nasce anche sulla scia dell'associazione Euronat - For our heritage and freedom, formata il 9 ottobre del 2005 e composta da più partiti nazionalisti: il francese Fronte Nazionale, l'olandese Nuova Destra, l'italiana Fiamma Tricolore, gli svedesi Nazionaldemocratici, la spagnola Democrazia Nazionale e l'inglese Partito Nazionale Britannico.

Struttura[modifica | modifica wikitesto]

L'ufficio politico del gruppo ITS era composto da:

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Partito Nome locale Abbr. Europartito Stato MPE
Fronte Nazionale Front National FN Euronat Francia Francia 7[2]
Interesse Fiammingo Vlaams Belang VB nessuno Belgio Belgio 3[3]
Unione Nazionale Attacco Национален Съюз Атака ATAKA nessuno Bulgaria Bulgaria 3[4]
Fiamma Tricolore Fiamma Tricolore FT Euronat Italia Italia 1[5]
Azione Sociale[6]
Forza Nuova[7]
Azione Sociale
Forza Nuova
AS
FN
nessuno
FNE
Italia Italia 1[8]
Partito della Libertà Austriaco Freiheitliche Partei Österreichs FPÖ nessuno Austria Austria 1[9]
indipendente Mircea Coşea nessuno Romania Romania 1
indipendente[10] Ashley Mote nessuno Regno Unito Regno Unito 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Comunicati stampa Sciolto il gruppo "Identità, Tradizione, Sovranità" Istituzioni - 14-11-2007 - 14:32.
  2. ^ eletti Bruno Gollnisch, Carl Lang, Jean-Marie Le Pen, Marine Le Pen, Fernand Le Rachinel, Jean-Claude Martinez, Lydia Schenardi
  3. ^ eletti Philip Claeys, Koenraad Dillen, Frank Vanhecke
  4. ^ eletti Dimitar Stoyanov, Slavcho Binev, Desislav Chukolov
  5. ^ eletto Luca Romagnoli
  6. ^ eletto nella lista Alternativa Sociale
  7. ^ eletto nella lista Alternativa Sociale
  8. ^ eletta Alessandra Mussolini dal 2004 al 2008, Roberto Fiore dal 2008 al 2009
  9. ^ eletto Andreas Mölzer
  10. ^ eletto nella lista dell'UKIP

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Unione europea Portale Unione europea: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Unione europea