Identificazione di una donna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Identificazione di una donna
Identificazione di una donna.png
Tomas Milian in una scena del film
Titolo originale Identificazione di una donna
Paese di produzione Italia
Anno 1982
Durata 128 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere romantico, drammatico
Regia Michelangelo Antonioni
Soggetto Michelangelo Antonioni
Sceneggiatura Michelangelo Antonioni, Gérard Brach, Tonino Guerra
Produttore Antonio Macrì
Fotografia Carlo Di Palma
Montaggio Michelangelo Antonioni
Musiche John Foxx, Japan, Tangerine Dream
Scenografia Andrea Crisanti
Costumi Paola Comencini
Interpreti e personaggi
Premi

Identificazione di una donna è un film del 1982 diretto da Michelangelo Antonioni. Quarta e ultima collaborazione con Carlo Di Palma.

Presentato in concorso al 35º Festival di Cannes, è valso al regista il Premio del 35º Anniversario.[1]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il regista Niccolò, in cerca di un nuovo soggetto cinematografico e di un volto femminile adatto, incontra Maria Vittoria detta Mavi, un'assistita di sua sorella ginecologa, instaurandovi un'appassionante relazione.

Purtroppo il loro rapporto si rivela caduco, quanto l'interesse di lei per lui, nonché fortemente osteggiato dagli amici della donna, persone di un ceto più alto, ed in particolare da un uomo misterioso, il quale previo un appuntamento presso una gelateria[2] lo esorta a troncare la relazione. Niccolò suppone che egli possa essere la persona indicata da Mavi come il suo vero padre che ella - a di lui insaputa - ha sempre odiato e considerato come puro amico di famiglia.

Tornati in città dopo un viaggio in campagna, durante il quale Mavi accusa Niccolò di non sapere amare, ella scompare facendo perdere di sé qualsiasi traccia. Qualche giorno dopo l'uomo riceve la visita di suo figlio, avuto da un precedente matrimonio, il quale gli suggerisce di realizzare un film di fantascienza.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Awards 1982, festival-cannes.fr. URL consultato il 21 giugno 2011.
  2. ^ storica "Gelateria Fassi" presso Piazza Vittorio a Roma

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema