Ice on Fire

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ice on Fire
Artista Elton John
Tipo album Studio
Pubblicazione novembre 1985
Durata 46:17
Dischi 1
Tracce 10, 10+1 (CD 1985, CD 1992), 10+4 (CD 1998)
Genere New wave
Etichetta Rocket Records, Geffen Records (Stati Uniti/Canada)
Produttore Gus Dudgeon
Arrangiamenti James Newton Howard
Registrazione 1985
Certificazioni
Dischi d'oro 1
Elton John - cronologia
Album precedente
(1984)
Album successivo
(1986)

Ice on Fire è il venticinquesimo album (il diciannovesimo in studio) dell'artista britannico Elton John, pubblicato nel novembre del 1985.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

L'LP fu registrato ai Sol Studios (Berkshire, Regno Unito). È ricco di collaborazioni con diversi musicisti (ad esempio, Roger Meddows-Taylor e John Deacon, rispettivamente batterista e bassista dei Queen, suonano nel brano Too Young). La produzione è opera di Gus Dudgeon (per la prima volta dai tempi di Blue Moves), che nella prima metà degli anni Settanta aveva contribuito alla consacrazione di Elton come indiscussa superstar; lo storico produttore strizza però l'occhio al synth-pop (molto in voga negli anni Ottanta) e alla new wave e i risultati sono deludenti, anche perché Elton comincia a fare un uso sempre più massiccio di alcool e droghe. La critica giudica Ice on Fire come uno dei lavori peggiori mai prodotti da Elton John[1][2]; anche il pubblico statunitense sembra non gradire l'album (#48), mentre in patria esso raggiunge addirittura una #3[1], aiutato dal brano Nikita (singolo di enorme successo in tutta Europa). Gli altri estratti dall'LP sono Cry to Heaven e Wrap Her Up (duetto con George Michael).

Nel 1992 Ice on Fire è stato pubblicato in CD dalla Geffen Records e dalla MCA Records: come unica traccia bonus, fu inserito il singolo Act of War, duetto con Millie Jackson passato praticamente inosservato. Comunque, già la stampa originale su CD del 1985 aveva Act of war come brano aggiunto. Nel 1998, l'album venne ripubblicato in CD: questa ristampa rimasterizzata includeva ben quattro tracce bonus. La prima era The Man Who Never Died, brano dedicato a John Lennon (come il precedente Empty Garden (Hey Hey Johnny), dell'album Jump Up!); la seconda una versione live di Restless, eseguita al Wembley Stadium nel corso del Breaking Hearts Tour, volto a promuovere l'omonimo album del 1984; la terza una versione live di Sorry Seems To Be The Hardest Word, eseguita nel maggio del 1977 (e non nel 1984, come erroneamente accreditato sulla copertina; quest'ultima versione è disponibile come B-side del 7" di Nikita); la quarta una versione live di I'm Still Standing, eseguita, come Restless, al Wembley Stadium nel 1984. Inoltre, il brano Satellite presenta un'estesa intro alternativa già nella versione in CD del 1985.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutti i brani sono stati composti da Elton John e Bernie Taupin, salvo dove notato diversamente.

  1. This Town – 3:55
  2. Cry to Heaven – 4:15
  3. Soul Glove – 3:31
  4. Nikita – 5:43
  5. Too Young – 5:13
  6. Wrap Her Up – 6:21 (Elton John, Davey Johnstone, Fred Mandel, Charlie Morgan, Bernie Taupin, Paul Westwood)
  7. Satellite – 4:37
  8. Tell Me What the Papers Say – 3:40
  9. Candy by the Pound – 3:56
  10. Shoot Down the Moon – 5:00

Tracce bonus (ristampa del 1992) - solo su CD[modifica | modifica sorgente]

  1. Act of War (duetto con Millie Jackson)

Tracce bonus (ristampa del 1998)[modifica | modifica sorgente]

  1. The Man Who Never Died (Elton John)
  2. Restless (Live 1984)
  3. Sorry Seems To Be The Hardest Word (Live 1977) [eseguita al Rainbow Rock, ed erroneamente accreditata come Live 1984]
  4. I'm Still Standing (Live 1984)

B-sides[modifica | modifica sorgente]

Brano Formato
"Act of War (Part 2)" Act of War 7" (UK) / 12" (US)
"Act of War (Part 3)" Act of War 12" (US/UK)
"Act of War (Part 4)" Act of War 12" (US/UK)
"Act of War (Part 5)" Act of War 7" (UK) / 12" (UK)
"Act of War (Part 6)" Act of War 12" (UK)
"The Man Who Never Died" Nikita 7" / 12" (UK) / Wrap Her Up 7" (US)
"Restless (Live 1984)" Wrap Her Up 7" / 12" (UK) / Nikita 7" (US)
"Too Low for Zero (Live 1984)" Wrap Her Up 7" (UK)
"Sorry Seems to be the Hardest Word (Live 1984)" Nikita 12" (UK)
"I'm Still Standing (Live 1984)" Nikita 12" (UK)
"Wrap Her Up (Club Mix)" Wrap Her Up 12" (UK)
"Wrap Her Up (Extended Mix)" Wrap Her Up 12" (UK)
"Whole Lotta Shakin' Going On/I Saw Her Standing There/Twist And Shout (Live 1984)" Cry to Heaven 7" (double) / 12" (UK)
"Your Song (Live 1984)" Cry to Heaven 7" (double) (UK)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Elton John - Ice On Fire (1985)
  2. ^ http://www.rollingstone.com/artists/eltonjohn/albums/album/112331/review/5944971/ice_on_fire
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock