Ibn al-Jazzar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ahmad b. al-Jazzār

Ibn al-Jazzar, in arabo: أبو جعفر أحمد بن أبي خالد بن الجزار القيرواني, Abū Jaʿfar Aḥmad b. Abī Khālid b. al-Jazzār (Qayrawan, 898 circa – 980 circa), fu un apprezzato medico arabo-musulmano del X secolo, diventato famoso per i suoi scritti di medicina islamica.

Nacque a Qayrawan (moderna Tunisia, che all'epoca si chiamava Ifriqiya).[1] Fu conosciuto in Europa col nome latinizzato di Algizar.

Libri[modifica | modifica wikitesto]

Pupillo di Ishāq Sulaymān al-Isrāʿīlī (Isaac Israeli ben Solomon), la sua opera principale è il Zād al-Musāfir (conosciuta in Occidente come Viaticum peregrinorum ), tradotta in latino dal monaco Costantino l'Africano.

Scrisse anche libri di geriatria medica e di problemi legati alla terza età ( Kitab Tibb al-Mashayikh[2] o Tibb al-Mashaykh wa hifz sihhatihim)[3]. Realizzò anche un lavoro sull'insonnia e un altro sulla mancanza di memoria e come rafforzare quest'ultima ( Kitāb al-nisiān wa turuq taqwiyati al-dhakira )[4] [5] e un trattato sulle cause della mortalità ( Risāla fī asbāb al-wafāʾ )[2]. Scrisse anche un libro di pediatria, uno sugli stati febbrili, sui disturbi sessuali e uno sui poveri (Kitāb tibb al-fuqarāʾ wa l-masākīn)[6], oltre che di internistica, di lebbra, di farmaci naturali e chimici ( Kitāb al-iʿtimād, ovvero "Libro dei medicamenti semplici").

Si interessò inoltre di zoologia e di geografia ( Kitāb ajāʾib al-buldān ), di storia ( Kitāb maghāzī Ifrīqiya e Kitāb akhbār al-Dawla, sui Fatimidi), di biografie ( Taʿrīf bi-ṣaḥīḥ al-taʾrīkh ) e di letteratura. Nessuno di questi è giunto fino a noi ma di essi usufruirono per redigere i loro lavori, sia al-Bakrī (per la geografia), sia Ibn Hayyān (per la storia), sia al-Ṣafadī (per le notizie biografiche).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ MuslimHeritage.com - Muslim Scholars
  2. ^ a b Al Jazzar
  3. ^ Vesalius Official journal of the International Society for the History of Medicine
  4. ^ Algizar a web page in french
  5. ^ Geritt Bos, Ibn al-Jazzar, Risāla fī l-nisyān (Trattato sull'amnesia), Londra, 1995
  6. ^ Islamic medical Manuscripts

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 274681656 LCCN: n82167019