Ibn Khallikan

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Shams al-Dīn Abū l-ʿAbbās Ahmad Ibn Muhammad Ibn Khallikān (in arabo: شمس الدين أبو العباس أحمد بن محمد بن خلكان) (Irbil, 22 settembre 1211Damasco, 30 ottobre 1282) è stato un magistrato iracheno.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ibn Khallikān nacque ad Irbil, in Iraq, il 22 settembre 1211 e studiò in questa città, ad Aleppo e a Damasco. Studiò poi legge a Mossul e infine si stabilì al Cairo.
Divenne celebre come giurista, teologo di scuola shafi'ita e grammatico.
Ibn Khallikān si sposò nel 1252.
Ebbe il ruolo di assistente del giudice capo in Egitto fino al 1261, quando assunse il ruolo di giudice capo a Damasco. L'incarico gli fu tolto nel 1271, allora tornò in Egitto e là rimase fino a che venne nuovamente insediato come giudice capo a Damasco nel 1278. Abbandonò questo incarico nel 1281 e morì a Damasco il 30 ottobre 1282.

In una sua lettera Lovecraft cita Ibn Khallikan riferendosi al Necronomicon e questo ha portato qualche sprovveduto amante del genere horror ad attribuire al secondo la paternità di questo libro inesistente. In realtà Ibn Khallikan non cita in nessuno dei suoi scritti Abdul Alhazred, il preteso autore del Necronomicon.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

L'opera più nota di Ibn Khallikan è il dizionario biografico intitolato Wafayāt al-aʿyān wa-anbāʾ abnāʾ al-zamān وفيات الأعيان وأنباء أبناء الزمان (Dipartite di uomini illustri e storia dei figli delle [varie] epoche). Iniziò a comporre quest'opera nel 1256 e continuò fino al 1274, utilizzando le opere di altri studiosi.
Le Dipartite di uomini illustri non includono biografie di personaggi già sufficientemente trattati, come il Profeta dell'Islam Muhammad e i Califfi.
Quest'opera è stata tradotta in lingua inglese da William Mac Guckin de Slane ed è lunga oltre 2.700 pagine.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ibn Khallikān. "Ibn Khallikan's Biographical dictionary, 1". [1]

M. de Slane trans. Oriental Translation Fund of Great Britain and Ireland, 1843.

  • Ibid. "Ibn Khallikan's Biographical dictionary, 2". [2].
  • Ibid. "Ibn Khallikan's Biographical dictionary, 3". [3]
  • Ibid. "Ibn Khallikan's Biographical dictionary, 4". [4]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 49372318 LCCN: n87898981

biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie